Long Wei n.1 Il Drago, la recensione del nuovo fumetto Editoriale Aurea

La recensione di Long Wei n.1 Il Drago, il nuovo fumetto Editoriale Aurea, realizzato da Diego Cajelli con disegni di Luca Genovese.

aurea

Diego Cajelli ha la sua serie, si chiama Long Wei e la sta pubblicando Editoriale Aurea.

Il primo numero di questo progetto tutto italiano è stato disegnato da Luca Genovese ed è intitolato semplicemente "Il Drago". I fumetti italiani da edicola, quando non sono targati Bonelli, soffrono la scarsità di vendite, ma ben sappiamo che Editoriale Aurea sa difendersi abbastanza bene dalla crisi di settore. Per questo ha scelto di puntare su un prodotto coraggioso, ambientato nella nostra Milano, ma che prende in considerazione la comunità cinese.

Long Wei viene presentato come il primo eroe di quartiere italiano, ma prima di ottenere questo ruolo il protagonista viene introdotto attraverso una storia semi-drammatica che investe un ramo della sua famiglia. Lo sceneggiatore ha costruito la figura di un eroe perfetto, senza paura, disposto a sacrificare se stesso spinto da un innaturale altruismo. La conclusione del primo albo va a confermare questo ruolo di "salvatore venuto da lontano"; Long Wei è disposto ad interessarsi dei problemi della sua gente, senza nulla chiedere in cambio, imponendo la sua giustizia attraverso una disciplina ed una forza fuori dal comune.

Arti marziali al servizio dei cittadini

Gli appassionati di arti marziali avranno buone soddisfazioni nel sfogliare le pagine di quest'opera che si legge con disinvoltura e leggerezza. Le scene di azione sono predominanti, in particolare quelle dedicate a combattimenti impossibili dove il protagonista viene descritto come un'arma da guerra invincibile. Manca il realismo, poiché il fumetto è indirizzato verso la spettacolarità. Certi temi sociali sono attuali e delicati, ma è predominante lo spazio dedicato allo show quasi teatrale messo in atto dal ragazzo-fenomeno.

Long Wei n.1 è un passatempo ben raccontato e disegnato. Luca Genovese ha aggiunto ad "Il Drago" quel necessario stile metropolitano, super dinamico, graffiato che ben sintetizza le suddette caratteristiche principali della serie. Ottima la copertina di Lorenzo Ceccotti, dipinta con tridimensionalità ed impostata graficamente con una certa originalità. Quanto può durare una serie del genere? Al momento non è possibile fare ipotesi, poiché sono stati appena introdotti i personaggi, mentre non esistono indizi sulle sottotrame che verranno sicuramente svelate nei prossimi episodi.

L'ombra di Rrobe

Una piccola curiosità che potrebbe convincere i più scettici: Long Wei è un fumetto nato da un'idea di Enzo Marino (direttore di Editoriale Aurea) e Roberto Recchioni (artista tutto fare, oggi curatore di Dylan Dog).

  • shares
  • +1
  • Mail