Superman - una scelta di vita che ha fatto gridare allo scandalo (spoiler)

action comics

Il numero 900 di Action Comics ha scatenato un putiferio incredibile negli Usa!

Attenzione SPOILER: non andate avanti nella lettura se preferite attendere di leggere l'albo in italiano. Negli ultimi giorni su internet si parla soltanto di questo numero anniversario il quale contiene all'interno anche una piccola storia di nove pagine chiamata The Incident, scritta da David Goyer e disegnata da Miguel Sepulveda. In queste poche vignette Superman incontra Gabriel Wright,consigliere della sicurezza nazionale, il quale rimprovera l'eroe per aver scatenato un incidente internazionale: Superman, infatti, aveva fatto visita a Tehran per mostrarsi vicino ai cittadini che manifestavano contro il regime del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad. La risposta di Superman a Wright è secca e sconvolgente: “...sto rinunciando alla mia cittadinanza americana. Sono stanco di vedere le mie azioni strumentalizzate dalla politica statunitense... Verità giustiza ed il modello americano non bastano più. Il mondo è troppo piccolo... ed io sono un alieno, nato su un altro mondo. Non posso fare a meno di vedere il quadro in maniera più allargata”.

Immediate sono state le reazioni dei lettori e dell'opinione pubblica statunitense. Il New York Post ha dovuto rilasciare la seguente dichiarazione dei co-editor della Dc Comics, Dan DiDio e Jim Lee: "Superman è un visitatore proveniente da un pianeta lontano e che ha a lungo abbracciato i valori americani. E' un'icona ed incarna al meglio quello che possiamo definire “American Way”. Nel racconto in questione annuncia la sua intenzione di avere un approccio più globale per la sua missione, ma rimane assolutamente legato alla sua patria adottiva e sarà mostrato sempre come un ragazzo di campagna del Kansas, proveniente da Smallville". Quindi non ci saranno troppe ripercussioni sulle storie future di Superman. Nonostante queste dichiarazioni la stampa si è scatenata, arrivando ad offendere l'operato degli autori e buttandoci in mezzo la politica. Secondo voi ha fatto bene la Dc Comics ad attuare questo cambio di rotta per rendere Kal-El un personaggio universale?

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

5 commenti Aggiorna
Ordina: