NPE - presentato Wonderland. Quando Alice se ne andò

wonderland

Pronti per leggere Wonderland, la graphic novel più fantasiosa dell'anno?

Ieri 5 maggio è stata finalmente presentata al Fragile di Bologna insieme a Nigraz, Francesco Cattani e al critico Sergio Rossi. Parliamo di un'opera composta da ben dieci storie a fumetti e ben due di queste sono state anche candidate al Micheluzzi. A proposito cliccate qui per conoscere tutti i vincitori del prestigioso premio consegnato recentemente durante il Napoli Comicon. Il volume è edito da Nicola Pesce Editore e cerca di dare una risposta alla seguente domanda: cosa accadrebbe se Alice scomparisse dal paese delle meraviglie? Gli autori che si sono impegnati a dar vita a questo progetto sono tantissimi ed assai noti. Ecco il lungo elenco pieno di sorprese: Lorenzo Bartoli in coppia con Alessio Fortunato, Leomacs e Francesca Silveri, Tuono Pettinato e LRNZ dei SuperAmici, il terzetto composto da Mauro Uzzeo, Federico Rossi Edrighi e Margherita Tramutoli, Armin Barducci, Sergio Ponchione. E poi Elisabetta Melaranci, Cristina Spanò, le illustrazioni di Francesco Cattani e due talentuosi esordienti Nigraz e Davide Garrota. La copertina è stata realizzata da Davide De Cubellis. Tra questi ci sono un bel po' di nomi che i lettori di John Doe conoscono e apprezzano.

Ecco un passo della presentazione ufficiale: “Gli autori hanno raccontato, attraverso dieci storie a fumetti, la vita segreta dei personaggi descritti da Lewis Carroll. Stavolta il nostro accompagnatore è un Brucaliffo tossicodipendente, che ci farà perdere nei fumi del suo narghilè. Incontreremo un Cappellaio Matto alle prese con una tuba da realizzare per Lewis Carroll, scopriremo le tribolazioni di cuore del Due di Picche e assisteremo ai giorni pericolosi dei gemelli Pincopanco e Pancopinco. Humpty Dumpty giocherà una partita a scacchi contro il suo riflesso nello specchio, troveremo la Duchessa Brutta mentre tenta di sorridere e scopriremo il motivo per cui Tricheco e Carpentiere girano sempre insieme. Non solo, andremo a trovare la Falsa Tartaruga dal suo analista e assisteremo a una giornata dello Stregatto. E cosa succederebbe se il Bianconiglio, catapultato nel mondo reale, fosse costretto a fare una rapina a tempo?”.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.