Snack Time - Un marzo da Leoni 2

un marzo da leoniTrama: in Un Marzo da Leoni, torniamo alla vita solitaria di Kiriyama Rei. Lo abbiamo incontrato nel primo volumetto circondato da un alone di mistero. Sappiamo che vive solo e che come unica luce nella sua triste vita ci sono le sorelle Akari, Hinata e Momo, sue vicine di casa.

Abbiamo appena scoperto qualcosa in più riguardo la sua esistenza: ovvero come sono venuti a mancare i suoi genitori e la sorellina minore. I parenti prossimi sono terribili ed invidiosi del successo che aveva il padre di Rei, che viene dunque "adottato" da un maestro nello shogi. Questa diventa la sua profonda passione e, naturalmente, vi è anche molto portato. Presto uno degli obiettivi che si prefissa è quello di diventare un professionista a tutti gli effetti.

Durante ogni partita succede infatti qualcosa: il ragazzo matura ed impara nuove cose. L'aria è pesante e si sente quando Rei rimane solo e si perde nei suoi pensieri, mentre sembra ci giunga una ventata di aria fresca quando compaiono personaggi sereni e felici come le sorelle vicine di casa del giovane: adoro la piccola Momo, un uragano di simpatia. Nel volumetto non mancano i colpi di scena: e la comparsa di un personaggio "che ritorna" mi ha alquanto sorpresa.

Disegni: Che dire se non che continuano ed essere una meraviglia? Mi piace moltissimo la grafica usata per le tre sorelle: la piccola Momo, ha dei tratti morbidi ed è creata apposta per essere una bambolina da mangiare di baci. Incredibile ma vero, l'aria cupa si percepisce perfettamente anche dai disegni. Brava la Umino anche in questo volume da gustare con calma!

Presentazione: Pubblicato in Italia dalla Planet Manga, con queste caratteristiche: 13x18, B., 192 pp., b/n, al costo di 5,90 euro.

Voto: 8

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.