Hana Kimi - il dorama torna la prossima estate

Hana Kimi

No, no e ancora no! Produttori questa non me la dovevate fare! E' infatti da un po' di tempo che circola la notizia di un nuovo dorama riguardante il manga Hanazakari no Kimitachi e. Ebbene è fresco l'annuncio della protagonista: Maeda Atsuko del gruppo pop giapponese AKB48. A loro, naturalmente, anche la theme song.

Ma facciamo un passo indietro, Hana Kimi è ispirato al manga di Nakajo Hisaya, pubblicato sulla rivista Hana to Yume dal 1996, in 23 volumetti più un breve special; la serie è completa. Non tutti sanno che il primo dorama è del 2007, in 12 puntate più uno speciale.

Trama semplice: la giovanissima Mizuki fugge dalla sua casa in America e si reca in Giappone, sostanzialmente per sostenere il suo idolo, Izumi Sano. Peccato che la scuola sia esclusivamente maschile: la ragazza dunque si taglia i capelli ed indossa la divisa ma, attenzione, non dovrà mai farsi scoprire da nessuno. Fortuna vuole che la giovane capiti nella stessa stanza con Sano: la convivenza non sarà facile, soprattutto perchè Mizuki pende dalle labbra del ragazzo.

Magistrale la selezione degli attori del primo live: partiamo da Horita Maki, giovane emergente al momento della scelta come lead role. Pochi aggettivi le si confanno: è stata perfetta, ironica, simpatica, vivace. Il bravissimo Shun Oguri nella parte di Sano: freddo al momento giusto, che si infervora quando necessario, assolutamente divertente da guardare quando è ubriaco. Tra gli attori a sostegno dei protagonisti: l'ottimo Ikuta Toma, i "capi dormitorio" dell'accademia Ishigaki Yuma, lo splendido Mizushima Hiro e il simpaticissimo Kyo Nobuo.

Un grandissimo in bocca al lupo al nuovo cast: non sarà assolutamente facile eguagliare un dorama di grande successo che ha ottenuto ascolti altissimi, culminati con un 21.0% di share sul finale. Prima puntata nel mese di luglio: sono davvero curiosa di vedere la Maeda nella parte che fu della Maki.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.