Daredevil - un nuovo ciclo tutto nuovo in mano a Waid

devil

Attenzione SPOILER! - Il caro Devil inizia una nuova vita negli Usa, con un nuovo team di autori di grande esperienza.

Attualmente Marvel Italia sta proponendo sulla testata Devil & Hulk la miniserie legata a Daredevil intitolata Shadowland. Questo evento punta a mostrare un lato negativo e spietato dell'eroe, gettando il panico tra le strade di Hell's Kitchen. Negli Usa, nel frattempo, la situazione è leggermente mutata: Black Panther ha preso il posto di Matt per la protezione dei cittadini e l'eroe cieco si è ritrovato ad affrontare una vera missione di rinascita per ritrovare se stesso. Tutto ciò ha portato ad un nuovo numero uno per Daredevil, che sarà presentato a partire da luglio e che è stato affidato ad una coppia di artisti eccezionale: Mark Waid e Paolo Rivera.

Rivera ha già prodotto alcune cover di Daredevil nella sua carriera, oltre ad aver lavorato su Spider-Man. E' stato convocato da Steve Wacker (già suo redattore dal 2007), il quale ha preteso la sua arte sulla nuova vita editoriale del diavolo rosso. Rivera ha confessato di tenerci tantissimo al progetto e che cercherà, in ogni modo, di realizzare il miglior fumetto della sua carriera. Pur non essendo mai stato un fan sfegatato di Daredevil, Rivera ha adorato l'arte di Joe Quesada innamorandosi completamente del suo lavoro su Diavolo Custode (storia di Kevin Smith). Questa è stata proprio la sua prima opera di Daredevil letta, a cui hanno fatto seguito le leggendarie letture Man Without Fear e Born Again! Il team artistico dovrà impegnarsi per creare qualcosa di completamente diverso da Shadowland, una fumetto che riesca a superare un periodo oscuro che ha distrutto Matt interiormente. Non sarà affatto facile far ricostruire all'ex-eroe tutti i suoi rapporti sociali con amici e colleghi dopo le scelte poco felici da lui effettuate. I supereroi riusciranno a perdonare il Diavolo della Marvel ed i lettori abbracceranno volentieri il suo ritorno tra “i buoni”?

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.