Alastor e Planeta DeAgostini: matrimonio finito!

planeta

La casa editrice Planeta DeAgostini ha celebrato in fretta e furia il suo funerale fumettistico.

Sul blog Storie di Nessuno, gestito da Max Favatano di Mondi Sommersi, è comparsa una notizia inquietante. La Alastor avrebbe inviato a tutti i negozianti il messaggio che segue: “Gentile Cliente, Con la presente comunichiamo che l’Editorial Planeta, con decisione unilaterale, ha imposto ad Alastor la sospensione delle attività di distribuzione del proprio materiale nel periodo restante della sua gestione, dicembre 2011.” Una comunicazione da far sbiancare ogni collezionista! Il vero timore sta nel fatto che svariati albi annunciati, già ordinati, rischiano di finire nel dimenticatoio. Rw-Lion Comics proseguirà il discreto lavoro di Planeta, ma il loro intervento non riguarda una marea di albi e volumi come Batman 53, Superman 55, Fables v. 16, The Sandman Omnibus vol.3 ecc... che tutti aspettiamo a dicembre. Favatano sul suo blog lancia l'allarme sottolineando che “Alastor non potrà distribuire più il catalogo Planeta DeAgostini... Niente, zero, nada... Arretrati, novità, nulla. Tutto bloccato, tutto fermo. Per giunta sotto Natale.” Una situazione drammatica alla quale è arrivata una tiepida risposta da parte di Daniele Piccapane, responsabile commerciale di Alastor (messaggio spedito a Comicus): "Al momento abbiamo preso atto di quanto l'editore ci ha chiesto e abbiamo messo in essere le operazioni necessarie per soddisfare la sua richiesta. Attendiamo evidentemente ulteriori informazioni. Non appena possibile, nel nostro primario interesse, sarà nostra cura diramarle alla rete".

Sul portale Alastor ieri è stato confermato tutto: “Si informano i gentili lettori che così come richiesto dall’editore sono state sospese le attività distributive dei prodotti Planeta DeAgostini. [30-11-11] [Max Ciotola]”. Tra le uscite di questa settimana dimenticatevi tanta bella roba targata Dc Comics, Vertigo Comics ecc...

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.