Wonder Woman: Earth One, Grant Morrison svela alcuni contenuti del fumetto

In molti vorrebbero già mettere le mani su Wonder Woman: Earth One, graphic novel scritta da Grant Morrison e illustrata da Yanick Paquette dove, a quanto pare, l'autore scozzese ha messo qualcosa di suo...

Quando parla Grant Morrison, bisogna sempre fare attenzione a quello che l'autore dice e, soprattutto, al tipo di pubblico a cui si vuole rivolgere con le sue opere. Ed è ben strano apprendere che stavolta, andando un po' contro a quelle che sono le caratteristiche stesse dell'autore di Glasgow, Morrison s'è ispirato a qualcosa di molto personale: il rapporto tra madre e figlia. Un rapporto, quello che Morrison ci racconterà su Wonder Woman: Earth One, che lui ha paragonato a quello tra sua madre e sua sorella, vere ispiratrici del fumetto. Sarà quindi importante vedere come Diana e Hippolyta andranno qui ad interagire perché, come leggeremo dagli stralci di un intervista a Morrison riportata da Comic Book Resources, c'è molta realtà in quel che andremo a vedere da qui a breve...

Morrison e le donne

Grant Morrison è sempre stato un attento osservatore e, essendo cresciuto insieme a due donne (sua madre e sua sorella), l'autore ha preso spunto dalle sue esperienze personali per ricreare uno scenario che sia quanto di più simile alla vita reale. A detta di Morrison, le donne sono davvero speciali: osservarle mentre riescono a distruggersi e poi aiutarsi a vicenda è stato importante al fine di raccontare quello che potrebbe essere il rapporto tra Diana e Hippolyta, le due amazzoni protagoniste del suo graphic novel. Ma Morrison, furbescamente, è riuscito ad aggiungere la sua esperienza personale in un quadro narrativo decisamente più ampio e variegato, dove la parola d'ordine sarà "trial" (prova)...

Wonder Woman e le sue prove

Sappiamo tutti che Grant Morrison è un tipo senza peli sulla lingua e, ripercorrendo quelli che sono stati gli ultimi vent'anni di pubblicazione di Wonder Woman, l'autore scozzese dichiara che sia a livello narrativo che a livello puramente commerciale, il personaggio è stato sottoposto ad una serie di prove che l'hanno resa quasi impopolare agli occhi dei lettori. Per portare acqua al suo mulino, Morrison racconta di come si è sentito spesso ripetere dai lettori "Come mai nessuno compra Wonder Woman?", a dimostrazione di come l'amazzone sia sempre stata sottoposta al giudizio severissimo degli appassionati di fumetti. Bene, ora Morrison darà a Wonder Woman una dimensione dove il personaggio potrà davvero testare se stessa e le sue abilità, mettendola davanti a una situazione dove Diana dovrà affrontare il giudizio delle Amazzoni...che non sembrano molto felici di quello che la principessa ha combinato in giro per il mondo!

Voi che ne pensate di questo Morrison molto introspettivo e al tempo stesso polemico?

via | Comic Book Resources

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.