Un Chris Ware per collezionisti


Chris Ware è senza dubbio uno dei più grandi fumettisti viventi, sebbene sia un artista unico e in un certo senso atipico rispetto ai suoi colleghi. Ware lavora come illustratore in molte prestigiose riviste, come il New Yorker, ma è con il graphic novel Jimmy Corrigan - Il bambino più intelligente della Terra (da noi edito, con grande ritardo, da Mondadori) che ha conquistato fama in tutto il mondo. E' anche il primo fumettista ad essere insignito del Guardian First Book Award, nel 2001, oltre che il primo ad essere invitato a partecipare alla Biennale del Whitney. L'arte di Ware è un'instancabile e personalissima esplorazione dei linguaggi del fumetto, e le sue storie sono caratterizzate da un tono intimista, malinconico ed esistenzialista davvero raro nel mondo dei comics.

Tra le passioni di Ware c'è quella per le potenzialità del supporto cartaceo e delle sue estensioni. Nei suoi lavori usa di frequente inserire giochi dell'oca, modelli da ritagliare e costruire, copertine che proseguono nei risvolti, storie che possono leggersi da diverse direzioni all'interno della stessa pagina. L'ultimo prodotto dell'autore, A Sense of Thereness, è di questo genere. Un piccolo e squisito libricino a fisarmonica che raccoglie lavori molto eterogenei e, come sempre, curatissimi a livello grafico. Qualcosa di simile a quanto creato dalla nostra MP5 con Palindromi per i tipi GRRRzetic. Il libro si può acquistare a soli 5 euro sul sito dell'editore tedesco Mono.Kultur, qui.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.