Il fumetto online italiano: alla scoperta di eriadan e del suo mondo fantastico

Scopriamo insieme chi è Paolo Aldighieri e quali sono i segreti del mondo di “eriadan”

Il mondo di eriadan

Su Comicsblog, inizia oggi un viaggio alla scoperta dei grandi autori di fumetti del nostro Paese, e per inaugurare questo nostro viaggio, vogliamo parlarvi di un autore davvero molto amato dal popolo del web, ovvero Paolo Aldighieri. Questo nome non vi dice niente? E se vi dicessi “eriadan”? Per voi abbiamo deciso di esplorare il fantastico mondo di questo talentuoso fumettista italiano, segnalandovi alcune delle sue bellissime strisce, e cercando di scoprire qualcosa di più sulla sua passione per il fumetto!

Chi è Paolo Aldighieri


Paolo eriadan

Paolo Aldighieri, meglio noto con il suo pseudonimo “eriadan”, è un fumettista italiano di grande talento. Laureatosi in ingegneria dei materiali, questo celebre autore inizia ad affacciarsi al mondo del fumetto, realizzando delle strisce, poi pubblicate sul portale di Alice.it, seguite dai lavori per Apogeonline.com e Wabbie. Ma non finisce qui! Il giovane autore è infatti anche noto per aver realizzato alcune avventure e scenari per giochi di ruolo, un’altra delle sue grandi passioni.

A partire dal 2003, Paolo Aldighieri da inizio alla pubblicazione delle sue strisce a fumetti per la "Shockdom", con il nome "eriadan". In tutti questi anni il fumettista è riuscito a catturare il cuore di moltissimi lettori, che non possono non appassionarsi alle vicende da lui raccontate … vicende del tutto normali, filtrate dal suo sguardo talvolta squisitamente sognatore e romantico. Ripercorriamo quindi insieme a Paolo la storia della sua vita da adulto, dagli studi universitari al suo amore per Federica, dal suo lavoro di professore alla straordinaria esperienza di padre, fino al suo incommensurabile amore per gli animali, un elemento che ricorre in gran parte delle vignette realizzate dall’autore.


Suoneria eccessiva?
 Maya a passeggio  Il mondo migliore
Paolo Aldighieri in foto

I personaggi del mondo di eriadan

eriadan, personaggi

Quello che emerge dalle strisce a fumetti è in primo luogo una fantasia davvero irresistibile, una fantasia che emerge dai suoi personaggi per così dire "immaginari", come quello della Santa Pazienza, che accompagna il nostro protagonista sin dalla primissima giovinezza. Troviamo poi il personaggio della  Coscienza, il Co.Ce.Ma. (Consiglio Cerebrale Massimo), al quale si affiancano anche dei "terrificanti" mostriciattoli verdi (ovvero gli Gli Schifidi Lavoretti). Infine, non possiamo non menzionare l'esilarante Centro Paranoie. Ma la lista è ancora lunga, credetemi!

RicordiLa mente vola con la musicaeriadan e la tartarughina

I pelosi (e non) di casa Aldighieri


Carezze al gatto

Largo spazio anche ai pelosi (e non) di casa, da Piagatto al piccolo Prospero (scomparso dopo appena 3 mesi dal suo ingresso in casa Aldighieri), dalla dolce cagnetta Maya fino all’aspirante astrofisigatta Zirconia, e ancora fino alla simpaticissima tartaruga Ilia, autoproclamatasi regina madre dea dell'universo, le gag divertenti con gli amici a quattro zampe non mancano di certo! Il consiglio che vi do è quello di provare a leggere alcune delle strisce a fumetti dell’autore, partendo dalle prima ed arrivando ai giorni nostri. Sono sicura che anche voi vi affezionerete alle sue “avventure”, e non potrete fare a meno di dare una sbirciatina al mondo di eriadan di tanto in tanto!

Eriadan e il gatto
Eriadan ama gli animali
Carezze al gatto
eriadan e Lilia
Maya a passeggio
La logica del micio

Detto questo, per conoscere ancor meglio Paolo Aldighieri, abbiamo deciso di rivolgerli alcune domande sulla sua vita, sul suo lavoro, il suo rapporto con i pelosi di casa e molto altro ancora! Ecco a voi l’intervista ad eriadan! Buona lettura!

Intervista a Paolo Aldighieri, in arte "eriadan"


Volare via

Ciao Paolo, per cominciare vorrei farti i miei più sinceri complimenti, non solo per la fantasia che emerge dal tuo lavoro, ma anche per la tua capacità di farci entrare in un mondo che diventa pian piano sempre più "nostro" (ammetto di aver immaginato anche io la mia Santa Pazienza ogni tanto). Detto questo, scopriamo chi è Paolo Aldighieri:

Com’è nata l’idea di pubblicare la tua vita in delle strisce a fumetti?
Mi spaventa rispondere a questa domanda in quanto mi tocca andare a rovistare in ricordi ormai vecchi di dieci anni, quando la mia vita era decisamente diversa da quella attuale, fortuna che esistono le “invarianti”. Era il periodo in cui stava scoppiando la mania dei blog; tutti i miei amici internauti, conosciuti sui newsgroup di usenet (preiostoria :P), ne tenevano uno ed io, da bravo pecorone, non sfugii a questa moda. Decisi però di sfruttare il blog per allenarmi nel disegno e nel fumetto optando di riportare la mia vita in quanto la reputavo sicuramente ricca di spunti narrativi.

Prima striscia per eriadan

Chi ha influenzato la tua matita ed i tuoi disegni nel corso degli anni? Ci sono degli artisti di riferimento in particolare da ringraziare?
Il principale riferimento, sopratutto per le prime strisce, era ovviamente Clavin e Hobbes di Watterson. Questa, assieme alle altre produzioni raccolte sulla rivista Linus, sono state il mio abecedario della grammatica fumettistica. Per quanto riguarda le ispirazioni del disegno vi è sicuramente un ampio mix: da Skydoll di Barbucci e Canepa a will Eisner, “Blacksad” di Canales e Guarnido e tutti i disegnatori Disney che avevano lavorato su PKNA (Come disegnava Lyla Sciarrone nessun’altro :P ). Insomma, penso di dover ringraziare mezzo mondo.

Quanto tempo occorre in genere per realizzare una striscia a fumetti?
Mediamente un’ora e mezza. Più o meno mezz’ora. Alcune magari hanno richiesto parecchio tempo ma sono casi particolari.

Paolo Aldigheri e gli animali: ne abbiamo lette di tutti i colori, ma com’è in realtà il tuo rapporto con i pelosi (e non) di casa?
Abbastanza simile a quanto raccontato nelle strisce. Davvero casa mia è una baraonda.

La logica del micio

Le allegorie ed i personaggi che popolano il mondo di Paolo sono davvero tanti e bellissimi, ma qual è il tuo preferito fra tutti? Quello che senti più "tuo"?
Probabilmente l’addetto voce. L’omino che prende i pensieri e li trasforma in parole e sovente, cazzate. Nel bene e nel male è nel travaso di pensieri verso la voce che mi si attivano meglio le sinapsi e le migliori conclusioni le ottengo non quando penso ma quando parlo. Probabilmente quando penso c’è troppa confusione.

L'addetto voce

Alcuni anni fa hai deciso di prendere una pausa perché – come purtroppo quasi sempre accade – il tuo hobby era diventato un lavoro piuttosto che un piacere. Adesso come vanno le cose? Fare fumetti è tornato ad essere un vero e autentico piacere?
Sì. Sono riuscito a trovare un migliore equilibrio e mettermi al tavolo a dare forma alle mie fantasie è tornato un divertimento. Riconosco però che adesso ho una maggior difficoltà a trovare spunti da ficcare nelle strip in quanto molte situazioni sono state già trattate e se c’è una cosa che detesto è ripetermi.

Scommetto che ami leggere i fumetti, ma qual è il tuo genere preferito? E l’autore che ami di più?
Uno su tutti il Ratto di Ortolani. Ho letto con molto piacere sino alla sua conclusione Jhon Doe di Recchioni e leggo un bel po’ di fumetti online: A pandapiace e Zerocalcare, il meraviglioso Sacro/Profano e diversi autori presenti sui server di Shockdom (l’editore che mi ospita) come theSparker, Rx, supporto buongiorno. Per quanto riguarda l’amore incondizionato sono però legato al passato (ancora Watterson)

Cosa non ti hanno mai chiesto in un’intervista, ed avresti tanto voluto che ti fosse stato chiesto?
Uh, ce l’ho. “Con chi ti piacerebbe collaborare?” Risponderei che vorrei collaborare con un bravissimo programmatore che mi aiutasse a programmare fumetti per il Web. CHe mi spiegasse come fare a realizzare quel cassetto di strip che vorrei realizzare e la mia scarsa conoscenza dei nuovi linguaggi informatici, mi preclude.

eriadan e il computer

Fumetti a parte, quali sono le altre passioni di Paolo?

La mia vera grande passione sono i giochi da tavolo. Ne ho davvero una nutrita collezione (penso di aver superato il centinaio). Dai giochi gestionali a quelli un po’ più sbaracconi da fare in grosse compagnie. Se fosse possibile giocherei tutti i giorni. Di questi giochi però la mia passione va a quelli a fortuna quasi nulla in cui occorre spremersi parecchio le meningi per vincere.

Parliamo di progetti futuri: cosa bolle in pentola per quanto riguarda i tuoi fumetti?
Vorrei realizzare una storia lunga, per una volta vorrei provare a cimentarmi un racconto che svicoli dalla dinamica della striscia. Ho le idee ancora un po’ confuse a riguardo.

Ti va di dare un consiglio a tutti i ragazzi che sognano di pubblicare un loro fumetto?
Un consiglio? Di pubblicarlo. Online. E di studiarsi nuovi modi per promuoverlo. Penso che se il lavoro sia davvero meritevole poi un editore che vuole pubblicarlo anche in modo cartaceo arriva di sicuro!

Foto | da Flikcr si MG55 1, MG55 2, Shockdom.com

Ecco a voi alcune delle più belle strisce più belle di eriadan, e nella gallery potrete trovarne molte altre ancora!

Eriadan e il gatto

Scopriamo insieme chi è Paolo Aldighieri, ecco alcune delle più belle vignette di eriadan,

Eriadan e il gatto Eriadan ama gli animali L'ape maia
Carezze al gatto Il nonno eriadan e i gatti

I bisognini di Maya eriadan e Lilia eriadan e Maya

Facebook fenomeni paranormali Ricordi Figuraccia

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.