Comics Point - I dati di vendita della Sergio Bonelli Editore

dylan dog

Quanto è realmente forte la Sergio Bonelli Editore?

Il portale Fumettologicamente, grazie anche alla disponibilità del direttore editoriale Mauro Marcheselli, è riuscito a rivelare i dati di vendita della casa editrice italiana. L'analisi dei prodotti mensili è basata sui dati (arrotondati) dei fumetti venduti tra dicembre 2012 ed il primo mese del 2012. In più, grazie ad un'analisi parallela, è stato possibile conoscere anche il venduto di tanti prodotti speciali che escono annualmente. I fumetti Bonelli fanno registrare numeri confortevoli e la casa editrice può vantare un fatturato complessivo di circa € 34 milioni. Non male, nonostante un calo costante si avverte da sempre ed ogni anno vi è una perdita di lettori pari al -4/6%. I lettori di Zagor sono i più fedeli e la testata non sembra soffrire il passare del tempo e i ricambi generazionali. La serie leader in assoluto è Tex, in grado di vendere circa 210.000 copie al mese. E' impressionante la fedeltà degli italiani al personaggio creato nel 1948 da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini, un successo che "umilia" un personaggio moderno e conosciuto anche sul piano internazionale (grazie ad un filmetto) come Dylan Dog. Seguono i dati di vendita approssimativi delle serie regolari, mentre dopo il continua troverete anche i dati legati alle collane che escono con periodicità annuale!

Tex: 210.000 copie
Dylan Dog: 140.000
Nathan Never: 45.000
Julia: 42.000
Zagor: 38.000
Dampyr: 34.000
Lilith: 34.000
Shanghai Devil: 27.000
Martin Mystère: 26.000
Brendon: 22.000

Dati di vendita delle collane che escono con periodicità annuale:

Dylan Dog color fest (estivo): 86.000
Dylan Dog color fest (invernale): 80.000
Maxi Dylan Dog: 77.000
Almanacco del West: 56.000
Almanacco della Paura: 50.000
Almanacco della Fantascienza: 23.000
Almanacco del Giallo: 21.000
Romanzi Bonelli (‘Linea di sangue’): 20.000
Almanacco dell’Avventura: 14.000

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

5 commenti Aggiorna
Ordina: