Takehiko Inoue, l'artista diventa ambasciatore giapponese per la Spagna!

Da oggi gli spagnoli potranno vantarsi d'avere sul loro suolo un ospite più che illustre...illustrissimo: il governo giapponese ha nominato "ambasciatore di buona volontà" per la Spagna il grande Takehiko Inoue, autore di Slam Dunk e di altri prodotti di successo!

Ma perché Il governo giapponese ha scelto proprio Takehiko Inoue come "ambasciatore di buona volontà" per la Spagna? L'iniziativa è stata pensata per celebrare i quattrocento anni di relazioni diplomatiche tra la Spagna e il Giappone e, tra le varie personalità che faranno parte di questa importante ricorrenza, è stato scelto dal governo nipponico proprio l'autore di Slam Dunk che, con i suoi manga, è diventato uno degli autori di fumetti più apprezzati del mondo. Ma perché proprio Takehiko Inoue e non, che ne so, Akira Toriyama o Eiichiro Oda? Ve lo spiego subito...

Takehiko Inoue e il viaggio a Barcellona...

Se seguite le varie pubblicazioni che vengono rilasciate in Giappone, saprete sicuramente che Takehiko Inoue ha rilasciato un libro chiamato pepita 井上雄彦 meets ガウディ (tradotto in Pepita: Takehiko Inoue Meets Gaudi), piccolo diario di bordo che l'artista/autore giapponese ha realizzato durante un viaggio a Barcellona avvenuto nel 2011. Il libro, pubblicato in Italia dalla Panini Comics, consta di ben centosette pagine di schizzi, fotografie, appunti e disegni di Inoue che, durante la permanenza in Spagna, ha trovato ispirazione nelle opere dell'architetto catalano Antoni Gaudi che, proprio a Barcellona, ha lasciato una delle testimonianze più importanti del suo operato (l'incompleta basilica de la Sagrada Familia).

Capite quindi che, con alle spalle un lavoro così importante sulla cultura spagnola, il governo giapponese non poteva ignorare proprio Inoue che così, in veste di "ambasciatore di buona volontà", porterà in Spagna il lato più artistico e popolare del paese del Sol Levante.

Takehiko Inoue: un ambasciatore del fumetto

L'iniziativa mi è piaciuta tantissimo perché sembra come se il Giappone, che di personalità autorevoli ne ha in tutti i campi, abbia voluto premiare (ancora una volta) la bontà dei suoi fumetti eleggendo ad "ambasciatore di volontà" un'artista ed autore importante come Takehiko Inoue che, a livello internazionale, è sicuramente uno dei mangaka più conosciuti ed apprezzati. Ma è anche, e soprattutto, l'ennesimo riconoscimento al lavoro di tanti artisti ed autori che, piegati sulle loro sedie, serializzano i loro prodotti con amore e passione...

Tornando alla nomina di Inoue come "ambasciatore di buona volontà" per il Giappone, scopriamo che l'autore/artista nipponico servirà la sua patria sino al 31 luglio 2014 e, ad aprile, il mangaka esporrà le opere ispirate a Gaudi proprio a Barcellona.

via | Comics Alliance

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.