One Piece, spoiler capitolo 730

Anche se con un giorno di ritardo, ecco a voi gli spoiler del capitolo 730 di One Piece! Eiichiro Ora ha ripreso alla grande la serializzazione del suo fumetto e, in questa nuova uscita, l'autore ha aggiunto ulteriore carne al fuoco in una saga davvero molto, molto scoppiettante!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 729 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 730.

Riassunto e spoiler capitolo 729 (link)

Spoiler capitolo 730

Doflamingo ha sparato a Law e questo, se non è morto, di sicuro è rimasto gravemente ferito dal colpo di pistola sparatogli dallo Shichibukai in pieno petto. E mentre Sanji e Usopp chiedono via DenDenMushi cosa è appena successo a Zoro e Kinemon, Doflamingo cerca di calmare i cittadini dicendo che quello a cui ha sparato è lo Shichibukai responsabile delle voci che volevano il regnante di Dressrosa come decaduto...ma ora il problema è stato risolto! La folla, inizialmente intimorita, si fa convincere di buon grado dalle parole di Doflamingo mentre Rufy, che si trova ancora dentro al Colosseo Arena, chiede al pirata il motivo di questo gesto. Doflamingo risponde dicendo a Rufy di farsi gli affari suoi: Law è un suo sottoposto, e lo ha colpito in questo modo solo per "educarlo"!

Sono attimi pieni di concitazione quelli che si susseguono e, mentre Kinemon avvisa gli altri di quello che sta succedendo, il viceammiraglio mascherato della Marina viene avvisato dai suoi sottoposti delle mosse che sta per compiere Zoro. Questo sembra quindi pronto ad unirsi alla battaglia, mentre Doflamingo ordina ad uno dei suoi di portare via Law. Kinemon e Zoro si lanciano quindi in un attacco frontale a Doflamingo e questo, riconosciuti subito i due, riesce immediatamente a capire che il bambino a bordo della Thousand Sunny doveva essere proprio Momonosuke (chissà perché il pirata ha pensato proprio al figlio di Kinemon...). Zoro e Kinemon non vogliono che Doflamingo se ne vada con Law e, quando gli spadaccini sono a neanche un passo dallo Shichibukai, l'ammiraglio Fujitora intercetta il fendente dell'ex-cacciatore di taglie, impedendogli così di colpire il nemico! Zoro riconosce subito il vecchio giocatore d'azzardo che aveva incontrato nella taverna di Dressrosa e Fujitora, approfittando di un momento di distrazione dello spadaccino, riesce ad usare la sua tecnica per colpire il pirata con un fendente "meteoritico"! Kinemon, che era riuscito ad arrivare da Law, osserva la scena a bocca aperta: Zoro è stato investito da un colpo bello forte, e ora dello spadaccino non v'è più traccia! Ma quell'attimo di distrazione risulta fatale a Kinemon che, invece di scappare con Law, viene attaccato frontalmente da Doflamingo, che atterra il samurai sotto gli occhi di Rufy!

Kinemon non riesce ad usare i poteri del suo frutto del diavolo per colpa dell'Agalmatolite mentre Zoro, ripresosi dal colpo di Fujitora, contrattacca lanciandosi con un balzo verso l'ammiraglio. Questo para il colpo di Zoro con facilità, giudicando come "brutale" l'attacco dello spadaccino che, ora, ha finalmente capito che il vecchio della locanda è in realtà un ammiraglio della Marina. Fujitora, dal canto suo, ringrazia i ragazzi per come l'hanno difeso nella locanda, ma il destino ha voluto che loro andassero a battagliare...ed è quello che andrà a succedere adesso! Nami e gli altri, che hanno ascoltato tutti gli echi della battaglia, scoprono ora che Fujitora è un Ammiraglio della Marina e Robin, la più acuta tra tutti, capisce subito che la presenza di una carica così importante dei Marines aumenta a dismisura il numero dei nemici contro cui dovranno battagliare. E mentre Nami e gli altri sono occupati a riflettere su queste nuove rivelazioni, Fujitora e Doflamingo si elevano in volo (ognuno con i rispettivi poteri) trascinando via il corpo di Law che, ancora incosciente, non risponde alle urla di Zoro e Kinemon. Doflamingo dice a Fujutora che, quando saranno al Palazzo Reale, discuterà con lui i termini di un accordo che potrebbe sancire una piccola alleanza tra i due...un accordo che prevede la consegna dei Mugiwara su un piatto d'argento! Fujitora risponde dicendo che ascolterà la sua proposta, ma che si riserverà di dare una risposta solo quando avrà ben chiari i termini della stessa...

Ormai la copertura di Zoro e Kinemon è saltata e ora, mentre Fujitora e Dofmaingo sono belli che andati, i Marine attaccano in massa i due spadaccini! Kinemon cerca di contattare gli altri con il DenDenMushi, mentre Zoro si avvicina a Rufy dicendogli che lui terrà impegnati i Marine fino a quando il capitano non avrà trovato il modo d'uscire da Colosseo Arena. Ma mentre Zoro sta parlando con Rufy, dal DenDenMushi di Kinemon si ode l'urlo di Brook...

La Thousand Sunny è stata attaccata da una nave che...canta! Oltre ad essere enorme, questa nave sembra appartenere alla flotta di Big Mom che, a quanto pare, ce l'ha proprio con i Mugiwara! Zoro e gli altri chiedono a Sanji se è sicuro che quella sia davvero la nave di Big Mom e, nonostante dell'imperatrice pirata non v'è traccia, sulla poppa dell'enorme imbarcazione si intravedono i due tizi che i Mugiwara avevano incontrato (e sfidato) mentre erano sull'Isola degli Uomini Pesce e che, a quanto pare, vogliono a tutti i costi affondare la Thousand Sunny per recuperare...Caesar Clown! Picchiato da Sanji, lo scienziato confessa d'aver prelevato/rubato da Big Mom dei fondi per le sue ricerche, e che questa non sembra aver gradito per niente il trattamento riservatole da Caesar Clown che, disperato, chiede ai Mugiwara di salvarlo dalle grinfie dell'imperatrice pirata. L'arrivo di Big Mom complica decisamente le cose e, nonostante Sanji promette a C.C. di non consegnarlo all'imperatrice pirata, la situazione sta diventando decisamente pericolosa per i ragazzi che si trovano ora a Dressrosa...

Franky chiede a Sanji di tenere lontana Big Mom da Dressrosa perché, con l'arrivo dell'imperatrice pirata, i rivoluzionari potrebbero avere non pochi problemi. Rufy chiede a Zoro e agli altri perché C.C. è ancora sulla nave, e questi lo informano dicendogli che le trattative sono andate a rotoli e che Law ha fatto di tutto per recuperare lo scienziato e affidarlo a Sanji e agli altri, che hanno il compito di portarlo su di un'altra isola. Interviene Nami che, analizzata la situazione, dice a Sanji e agli altri che in questo momento sono in competizione con Doflamingo per il possesso di tre carte: Caesar Clown, la Fabbrica degli Smile e, per ragioni ancora del tutto sconosciute, Momonosuke. In mano ai Mugiwara ci sono ancora C.C. e Momonosuke mentre, in mano a Doflamingo, c'è ancora la Fabbrica degli Smile. Nami intuisce che Law si è sacrificato per far guadagnare loro tempo e per far si che potessero distruggere la Fabbrica degli Smile e, contemporaneamente, allontanarsi da Dressrosa con C.C. e Momonosuke ancora nelle loro mani. Rufy capisce che il sacrificio di Law è servito affinché loro potessero avere ancora un vantaggio su Doflamingo e così, ascoltati i consigli di Nami, il capitano ordina ai ragazzi della Thousand Sunny di dirigersi a Zou, la meta prefissata nei piani di Traffo...

Sanji chiede a Rufy il permesso di poter rispondere al fuoco della nave di Big Mom e, ricevuta una risposta positiva dal capitano, il cuoco non vede l'ora di potergliele suonare alla ciurma dell'imperatrice pirata! Franky e gli altri, invece, sono intenzionati più che mai a far partire la rivoluzione e a distruggere la Fabbrica degli Smile mentre Rufy, insieme a Zoro e Kinemon, ha intenzione di dirigersi al Palazzo Reale per incontrare di persona Doflamingo...e suonargliele di santa ragione!

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: