Maken-Ki!, l'animazione arriva a gennaio

La rete televisiva nipponica BS11 ha iniziato a trasmettere il promo video per la già annunciata seconda stagione di animazione di Maken-Ki!. La serie prenderà il via a partire dal 17 gennaio, dopo la premiere prevista per il 15. Opening theme dal titolo Cherish, cantata dal gruppo sweet ARMS.

Un nuovo staff produce la serie: Hiraku Kaneko (The Qwaser of Stigmata) dirige l'animazione, Akio Takami (Shaman King) al characters design e Yousuke Kuroda cura i testi.

Vi ricordo che le due serie di animazione

sono ispirate al cartaceo originale di Hiromitsu Takeda, pubblicato sul magazine Dragon Age della casa editrice Fujimi Shobo, a partire dal 2007, attualmente in 11 volumi e in corso.

La trama: il protagonista è Ohyama Takeru, un ragazzo felicissimo che gongola da mattina a sera, poichè si è iscritto ad una scuola che fino a poco temo prima accettava esclusivamente ragazze. Si troverà dunque beato tra le donne, o per lo meno così immagina nei suoi sogni più reconditi. Ahimè, nella domanda di iscrizione ha omesso di leggere un dettaglio importantissimo: dovrà imparare le arti del combattimento! Pare infatti che a scuola si debbano “padroneggiare gli elementi” imparando a curare corpo e cervello allo stesso tempo. Insomma il motto mens sana in corpore sano viene pienamente rispettato nell’accademia!

Takeru è sconcertato da questa novità: infatti sperava di godersi la vita scolastica in tranquillità, complice il fatto che per entrare in quella scuola non ha nemmeno dovuto superare alcun test di ingresso! E ora come farà? Bisognerà infatti combattere a suon di magia e con delle armi chiamate Maken. Per fortuna Takeru non è certo solo: ci sono al suo fianco Inaho Kushiya, autoproclamatasi fidanzata del giovinetto, e Haruko Amaya, amica d’infanzia di Takeru e vice presidentessa del consiglio studentesco.

Prima serie di animazione andata in onda nel 2011, in 12 episodi+ 2 OVA, uno nel 2012 e uno nel 2013. Per gli appassionati: appuntamento al 15 gennaio 2014!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.