Unastoria, Domenico Procacci candida il fumettista Gipi al Premio Strega 2014

Domenico Procacci ha deciso candidare il fumettista Gipi ed il graphic novel Unastoria al Premio Strega 2014.

gipi fumetto 2013

Gipi ci ha abituato ai suoi passi da gigante.

Lo abbiamo visto abbracciare il mondo del cinema e non solo, dopo essersi affermato come uno dei fumettisti più importanti in Italia. Adesso è arrivato il momento per lui di far fare un salto di qualità eccezionale a tutta la Nona Arte, trascinandola verso un livello tutto nuovo.

Una candidatura storica

Riuscirà il suo graphic novel Unastoria ad essere ammesso al Premio Strega? Domenico Procacci (produttore cinematografico, fondatore della casa di produzione Fandango) ha intrapreso una battaglia per consolidare il successo del fumetto di Gipi, promuovendo la sua partecipazione all'ambito Premio Strega.

Una missione quasi impossibile la sua, visto che i graphic novel non sono mai stati presi in considerazione in questa illustre competizione. Grazie a Gipi le cose potrebbero cambiare! Il Comitato direttivo del premio letterario dovrebbe riunirsi per discutere sull'ammissibilità dell'opera di questo volume edito da Coconino Press-Fandango.

Il Premio Strega Edizione 2014 potrebbe conoscere una storica innovazione, ma tutto dipenderà da come verrà interpretato il regolamento. Procacci ha rilasciato alcune dichiarazioni all'Ansa, precisando che il regolamento dello Strega parla di narrativa in prosa. Effettivamente la storia di Gipi non è in rima, quindi, a suo parere, potrebbe andare bene.

La reazione dell'autore

Mentre il produttore è convinto di lanciare Unastoria nel firmamento della letteratura, Gipi non sta dimostrando tutta questa ambizione, ma ha semplicemente svelato la notizia su Facebook con uno status "informativo", commentandolo poco dopo con umile ironia:

Fandango ha candidato "Unastoria" al premio Strega... In realtà io aspiravo al premio Stock 84...

Fino ad oggi nessun graphic novel è stato proposto per il premio, quindi tutto può ancora succedere! Ovviamente tutti gli appassionati di fumetti dovrebbero augurarsi una sua ammissione, poiché i graphic novel hanno bisogno di questi battesimi di fuoco per conquistare la dignità che meritano. Per altre informazioni sull'opera Unastoria cliccate qui!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.