Miracleman #1, la Marvel pubblica la preview dell'albo

Come sapevamo (e speravamo), la Marvel ha finalmente annunciato la data d'uscita di Miracleman #1, fumetto al centro di una serie di controversie legali da cui la casa editrice è riuscita a spuntarla!

Riassumere tutta l'intricatissima storia editoriale di Miracleman/Marvelman sarebbe troppo lungo e noioso, quindi concentriamoci esclusivamente su quello che la Marvel sta per pubblicare e su cosa andremo a leggere da gennaio 2013 in poi. Partiamo subito dicendo che questo Miracleman #1 sembra un albo dal sapore decisamente vintage e, nonostante la Marvel abbia adoperato un massiccio lavoro di ri-lettering e ri-colorazione delle storie, la testata trasuda tutta la magia dei comics del secolo scorso! Ma andiamo a vedere, nel dettaglio, cosa troveremo su questo Miracleman #1 e cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova edizione della storica testata...

Da Warrior a Miracleman: una testata a tutto tondo

Come i fan del personaggio avranno sicuramente intuito dal minititolo, questa nuova edizione di Miracleman sarà composta dalle storie del personaggio apparse su Warrior, antologia a fumetti che la inglesissima Quality Communications ha tenuto in vita dal 1982 al 1985. Lo story-arc inserito nella nuova testata è proprio quello scritto dall'allora giovanissimo Alan Moore, che diede al personaggio di Michael Moran una tinta decisamente più cupa e un background ben curato e ridefinito. Ai disegni c'erano i bravissimi Garry Leach e Alan Davis, che contribuirono a dare al personaggio quella spinta misteriosa e fascinosa che Moore richiedeva con i suoi scritti...

In coppia con lo story-arc di Moore ci sarà la prima storia di Miracleman di Mick Anglo che, nel lontanissimo 1954, ideò il personaggio sotto l'egida della casa editrice inglese L. Miller & Son. A completare il tutto ci saranno pagine e pagine di disegni originali, character design dei personaggi e una bella intervista a Anglo che, come sapete, ci ha lasciato ad ottobre del 2011.

Un Miracleman che promette faville!

Le cose stanno così: la Marvel sa bene che questa operazione di ristampe ha come unico scopo quello di preparare il lettore al finale dello story-arc che Neil Gaiman aveva iniziato ben venticinque anni fa e che, per i problemi legali di cui sopra, l'autore non era riuscito a terminare. Come ho detto, non voglio dilungarmi troppo sulle varie dispute legate al personaggio di Miracleman/Marvelman, ma tutti sappiamo che quella storia è stata davvero una "grande incompiuta" e che molti fan del fumetto, giovani e meno giovani, bramano di sapere come Gaiman aveva intenzione di chiudere quel famoso story-arc...

Alla fin fine, questa operazione della Marvel ha un duplice scopo: da un lato si ristampano le copie di un fumetto di cui vale la pena appropiarsi, dall'altro si prepara il campo ad un finale tanto atteso quanto insperato! Insomma, le premesse ci sono tutte...ora è tutto nelle mani di Gaiman!

via | Comic Book Resouces

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.