Heisei Policemen!!, sta per finire il seinen di So-He-Inaba

In questi giorni arrivano parecchi annunci di fumetti che stanno per finire. Questa volta parliamo del seinen dedicato alla vita di tutti i giorni Heisei Policemen!! di So-He-Inaba.

Heisei Policemen

Il mangaka So-He-Inaba ha confermato sul suo account Twitter che il suo seinen Heisei Policemen!! finirà fra soli due capitoli. Se tutto andrà come previsto, la serie si concluderà sul doppio numero del 2014 della rivista Young Jump di Shueisha, quella che riunisce il sesto e settimo numero e che dovrebbe essere pubblicata il 9 gennaio 2014. Inoltre questa volta sappiamo anche già la data di uscita dell'ultimo tankobon: Inaba stesso ha affermato che sarà messo in vendita in Giappone durante il mese di febbraio.

Storia della serializzazione

Heisei Policemen!! nasce come un seinen di genere comedy dedicato alla vita di tutti i giorni. Scritto e disegnato da So-He-Inaba (questa dovrebbe essere la sua prima opera a fumetti, almeno per il momento), la sua serializzazione inizia nel 2010 sulla rivista Shuukan Young Jump di Shueisha: attualmente siamo arrivati a 13 tankobon (il tredicesimo è uscito il 19 novembre), ma la serie è ancora in corso d'opera e a febbraio uscirà l'ultimo volume. La serie è anche nota con il titolo di Hesei Policemen!! e non è ancora arrivata nei paesi di lingua inglese. Da questa serie è nato anche un anime di soli sei episodi, andato in onda lo scorso aprile.

La trama

La trama di Heisei Policemen!! di So-He-Inaba ruota intorno alle vicende di Go Go, un poliziotto a cui piace fare le cose secondo il suo ritmo. I superiori di Go sono alquanto stanchi del modo rilassato in cui il poliziotto concepisce la vita, anche se a dire il vero Go continua comunque a lavorare per proteggere la città, come suo dovere, spesso in modo divertentissimi e alquanto improbabili. Ovviamente si tratta di un fumetto tutto da ridere.

Via | AnimeNewsNetwork

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.