Detective Comics, Frank Miller disegna una cover per il numero #27

Il numero #27 di Detective Comics segna una ricorrenza particolare per la DC Comics che, per l'occasione, ha deciso di riportare sulle pagine della Bat-testata originale nientepopodimeno che...Frank Miller!

A dire il vero, Frank Miller ha realizzato solo una cover di Detective Comics #27 che, a quanto pare, sarà distribuito in formato oversize per celebrare l'importante ricorrenza di cui vi andrò presto a parlare. Perché si, il numero #27 di Detective Comics è davvero molto importante per la casa editrice americana...e il motivo è presto detto: fu proprio sulle pagine di Detective Comics #27 di maggio del 1939 che Bob Kane e Bill Finger presentarono al grande pubblico Batman, inserendo una storia del personaggio tra le pagine dell'allora contenitore di fumetti polizieschi/hard boiled della DC Comics. Dopo l'introduzione di Batman, Detective Comics si trasformò pian pianino da un'antologia a fumetti ad una specie di testata ufficiale dell'eroe di Gotham City e, ad oggi, possiamo considerare l'albo come una delle bat-testate più importanti dell'intero parco di offerte fumettistiche della DC Comics.

Frank Miller: il ritorno dell'artista/autore oscuro!

Dopo la doverosa spiegazione su Detective Comics e sull'importanza del numero #27, riprendiamo in mano il tema del post parlando del ritorno di Frank Miller in DC Comics dove, come sapete, l'artista/autore di Olney ha firmato due capolavori quali Il Ritorno del Cavaliere Oscuro e Batman: Anno Uno, vere e proprie pietre miliari del fumetto eroistico americano. Se non sbaglio, questa dovrebbe essere la prima cover che Miller realizza per Detective Comics e, forse per premiarlo di tutti i soldini che l'artista/autore americano ha portato con i suoi lavori, gli editor della DC Comics hanno ben pensato di affidargli la realizzazione della copertina del nuovo Detective Comics #27 che, a conti fatti, rappresenta un nuovo traguardo per la storia del Cavaliere Oscuro.

Come potete vedere voi stessi, Frank Miller ha pensato di realizzare una cover tutta incentrata su Catwoman, ma attenzione...questa non è la Catwoman che tutti conosciamo, ma la versione "gothopiana" della bella ladra che tutti noi amiamo!

Gothopia e il futuro di Batman su Detective Comics

Vale la pena spendere due parole su Gothopia, saga pipistrellesca che l'autore John Layman e il disegnatore Jason Fabok stanno serializzando sulle pagine di Detective Comics. Una saga, quella di Gothopia, che si discosta molto dalle varie storyline che vedono coinvolto Batman negli ultimi tempi che, diviso tra il prologo della sua genesi nei New 52 e i fattacci di Forever Evil, sembra praticamente diviso in tre! Ed infatti, se ci pensate bene, qui abbiamo non una, non due, ma ben tre storyline su Batman che si distinguono in maniera abbastanza netta e precisa: Layman si occupa di un futuro distropico e abbastanza singolare, Scott Snyder è impegnato nel raccontare il passato di Bruce Wayne/Batman e Geoff Johns, insieme a Brian Buccellato, Peter Tomasi e altri, si sta occupando di farci capire come sta agendo l'eroe in un presente dove i cattivi hanno vinto. Insomma...per il lettore americano delle storie di Batman, questi mesi sono decisamente caotici ed affascinanti allo stesso tempo!

Speriamo solo che la DC Comics riporti subito Batman in una dimensione più normale, narrando il suo presente nella maggior parte delle testate a lui dedicate. Ma dimentichiamoci di poter rivedere Frank Miller su un albo pipistrellesco, perché l'autore ha davvero tanto, ma tanto lavoro arretrato da recuperare!

via | Comic Book Resouces

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.