Sergio Bonelli Editore, presentate in un video tutte le copertine degli albi di febbraio

Basta un solo video per conoscere tutte le uscite targate Sergio Bonelli Editore che saranno rilasciate in questo mese di febbraio 2014.

La casa editrice Sergio Bonelli Editore ha sperimentato un modo tutto nuovo per presentare le proprie pubblicazioni inedite.

Si è affidata a Youtube dove, attraverso il proprio canale, ha rilasciato un video contenente una panoramica completa delle copertine e delle uscite in programma nel mese di febbraio 2014. E' sicuramente una bella iniziativa, che dimostra la volontà dell'editore di sfruttare al meglio tutte le risorse mediatiche moderne, diffondendo il proprio credo tramite web e social network (iniziano a funzionare benissimo le pagine Facebook dedicate alle varie serie).

Il video è montato molto bene e le copertine scorrono velocemente, introdotte da una scritta che ne indica il genere (avventura, mystero, fantay e fantastico ecc...) e poi accompagnate da una scheda tecnica riassuntiva contenente il numero dell'albo, il titolo e le data di uscita. Il servizio può risultare utile, ma è sempre preferibile visualizzare al sezione "edicola" del portale ufficiale, dove gli albi sono esposti in un'unica pagina ed introdotti in maniera più dettagliata.

La nostra Top 3 di febbraio 2014

bonelli logo nuovo

Comicsblog ha selezionato tra tutte queste pubblicazioni i tre fumetti più interessanti del mese di febbraio:


    3 - Dylan Dog n.330 La magnifica creatura di Giancarlo Marzano e Gianmarco Nizzoli
    2 - Brandon n.95 Universi di Claudio Chiaverotti e Cristiano Spadavecchia
    1 - Le Storie n.17 Oxid Age di Gigi Simeoni

Il nuovo numero di Dylan Dog è interessante per la copertina. Vogliamo premiare Angelo Stano che si sta rinnovando numero dopo numero e che ha presentato un'illustrazione in bianco e nero (ad eccezione della camicia rossa del protagonista). Una scelta coraggiosa ed inedita in casa Bonelli.

La storia di Brandon viene introdotta sul sito Bonelli da una frase veramente stimolante: "Quant’è lungo l’istante in cui la vita finisce? Quant’è sottile il confine che divide la materia e il tempo?".

Al primo posto c'è il nuovo lavoro di Gigi Simeoni che piacerà a chi adora i racconti dove la storia dell'umanità viene del tutto capovolta. In questo caso abbiamo un medioevo prossimo venturo e una terribile malattia chiamata Ossidanza. Ovviamente, noi ci auguriamo un futuro migliore per il nostro pianeta (no, non sto pensando nemmeno a quello di Orfani, ndr).

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.