Naruto, spoiler capitolo 666

Capitolo abbastanza interessante questo 666 di Naruto: Masashi Kishimoto sta sicuramente allungando il brodo in attesa del grande colpo di scena, ma è anche vero che la storia procede abbastanza bene e che, tutto sommato, il manga è ancora molto godibile!

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 665 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 666.

Riassunto e spoiler del capitolo 665 (link)

Spoiler capitolo 666

Obito è riuscito sia a controllare lo Zetsu Nero che a riprendersi la sua identità, ribellandosi in maniera plateale al controllo che Madara ha avuto sull'Uchiha per così tanto tempo! Kakashi è felice di sentire che l'amico ha finalmente ritrovato se stesso e, mentre la mano di Obito è ancora nel petto di Madara, quest'ultimo prova ad allungare il braccio per staccare il Rinnegan dalla faccia del ragazzo! Purtroppo per Madara, Obito ha ancora il suo Sharingan e, grazie al potere del suo occhio, l'Uchiha riesce a diventare nuovamente intangibile evitando che il nemico possa rubargli il prezioso Rinnegan. Madara ha quindi testato con mano il potere di Obito che, per tutta risposta, compie un'azione abbastanza insolita...

Allungato il braccio che è ancora conficcato nel petto di Madara, Obito prova ad entrare nel flusso di chakra del nemico, con l'unico scopo di provare a portar via dal corpo dell'Uchiha il chakra di qualche Bijuu. Madara intuisce subito che Obito sta provando a indebolirlo e, ovviamente, l'Uchiha utilizza il suo potere per evitare che lo shinobi possa portargli via anche solo uno dei Bijuu intrappolati. Obito ci prova comunque e, alla fine, riesce a strappare via a Madara parte dell'Hachibi e dell'Ichibi che, alla fine, non sembrano impensierire più di tanto il potente nemico. Mentre Madara è occupato, Obito urla a Kakashi di teletrasportare Naruto nella dimensione del Kamui e, recepito il messaggio, lo shinobi esegue immediatamente la richiesta dell'amico. Madara se ne accorge e, mentre Obito stava provando ad usare la stessa tecnica, il nemico attacca l'Uchiha ben consocio che questo diventa tangibile ogniqualvolta usa il potere del Kamui per teletrasportare cose o persone nell'altra dimensione. Alla fine, seppur colpito, è stato proprio Obito a teletrasportare Sakura e Naruto nella dimensione del Kamui e, shockata, la ragazza è così spaventata che ha quasi difficoltà a respirare! Sakura ha capito che Madara è davvero troppo forte per loro e, nonostante il nemico abbia capito che Obito è riuscito subito a far suo il potere dell'Eremita dei Sei Sentieri, la situazione è davvero troppo grave per i nostri eroi. Ed Obito stesso, ripensando all'ultima mossa, sa perfettamente che non deve mai lasciare che Madara possa sfruttare un suo momento di debolezza...

Alla fine, sia Naruto che Sakura sono al sicuro nella dimensione del Kamui e, grazie agli sforzi combinati di Obito e Kakashi, ora si apre uno spiraglio di salvezza per il ragazzo. Kakashi chiede ad Obito se, andando anche lui nell'altra dimensione, questo possa salvare il ragazzo rimettendo il chakra del Kyuubi al suo posto. Obito risponde di si, ma stavolta sarà lui a prendere il comando della missione...mentre Kakashi dovrà coprirlo! Kakashi e Obito tornano a combattere insieme e, contento d'avere di nuovo l'amico al suo fianco per questa ultima missione, il "Copia-Ninja" sembra determinato come non mai nel porre la parola fine a questa guerra! E mentre Minato osserva incredulo quello che sta succedendo, Madara minaccia Obito dicendogli che si riprenderà tutto quello che gli ha affidato, soprattutto l'occhio sinistro. Obito risponde dicendo a Madara se non è curioso di vedere come lavorano insieme due autentici sharingan e, dimostrando di non aver capito molto, il nemico risponde dicendo che il suo occhio è ora un Rinnegan. Ma Obito non si riferiva agli occhi di Madara...ma al suo occhio e a quello di Kakashi!

Minato ricorda una scena del passato dove, come sempre, Kakashi e Obito stavano litigando sui continui ritardi del giovane Uchiha. Kakashi sgrida Obito dicendogli che un ninja deve sempre mantenere la parola data e, piccato, il ragazzino prova l'amico chiedendogli cosa farebbe se uno dei suoi compagni si trovasse in difficoltà a causa della sua sbadataggine. Obito risponde dicendo che accorrerebbe sicuramente in aiuto, e che userebbe il suo sharingan per proteggere i compagni! Kakashi risponde dicendo che questo non ha ancora imparato a risvegliare il potere oculare degli Uchiha e, mentre i due litigano, Rin e Minato osservano i due giovani shinobi con fare divertito. Nel mezzo della discussione arriva anche Gai che, come sempre, vuole sfidare Kakashi a duello mentre Rin, rispondendo a Minato (che aveva affermato di vedere i due giovani shinobi come "cane e gatto"), sembra dire qualcosa circa l'appartenenza a questo sgangherato team...

Tornati al presente, vediamo che Madara ha già impostato una strategia per affrontare i due temibili avversari: l'Uchiha ora sa che i suoi attacchi sono più rapidi del tempo in cui Obito impiega ad usare il teletrasporto e, presumendo che uno dei due lo attaccherà per permettere all'altro di teletrasportarsi o teletrasportare l'Uchiha nella dimensione del Kamui, Madara giunge alla conclusione che attaccare entrambi nello stesso momento sarebbe la soluzione migliore. Questo perché Madara non vuole perde il Rinnegan che Obito sta usando e che, usando la tecnica del Rinbo, potrebbe andare perso per sempre. Mentre Madara parte alla carica, a Minato viene in mente la risposta di Rin durante il litigio degli amici: la ragazza corse verso di loro e, prendendoli entrambi per mano, la giovane kunoichi disse che sarebbe stata in grado di prendersi cura di Obito e Kakashi.

Madara prova ad attaccare entrambi gli shinobi che, contemporaneamente, sembrano usare il Kamui per teletrasportarsi nella dimensione alternativa. Obito riesce qui a teletrasportarsi senza problemi, mentre Kakashi sembra destinato a soccombere davanti alla palla nera che il nemico gli ha lanciato contro! Madara non pensava che, usando il Kamui contemporaneamente, i due shinobi potessero riuscire a ridurre il tempo di evocazione della tecnica, ma quello che l'Uchiha non ha visto è stato l'intervento di Minato che, pur senza braccia (ha usato la sua tecnica con in bocca il suo kunai con la pergamena), è riuscito a far si che Obito potesse teletrasportarsi in un posto sicuro! Ma che ne sarà ora di Kakashi?

Obito riesce ad arrivare al cospetto di Sakura e Naruto, suscitando nella ragazza dei ragionevoli dubbi sulle sue intenzioni. Obito rassicura Sakura dicendole che è tutto a posto e che, pur non essendo stato in grado di percorrere il sentiero corretto per troppo tempo, ora le cose sono cambiate...anzi, è lui ad essere cambiato! Così dicendo, Obito poggia la mano dello Zetsu Nero sul corpo di Naruto per trasferire il chakra della volpe nel ragazzo...

Intanto scopriamo che, per fortuna, Kakashi è riuscito a salvarsi grazie a Gai, che è intervenuto proprio all'ultimo secondo! Kakashi dice che, per una volta nella sua vita, è contento di vedere Gai mentre Madara, osservando il nuovo arrivato, dice d'aver già visto il maestro di Rock Lee da qualche parte. Gai, ovviamente, sembra non ricordarsi affatto di Madara...

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.