One Piece, spoiler capitolo 740

Capitolo ricco d'azione questo 740 di One Piece! Eiichiro Oda è partito in quarta, e da ora in poi le cose si faranno decisamente pericolose per i nostri amici...che la nuova saga abbia ufficialmente inizio!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 739 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 740.

Riassunto e spoiler capitolo 739 (link)

Spoiler capitolo 740

Rufy e Violet stanno scappando da Pica che, come abbiamo visto, riesce a modellare l'architettura del Palazzo Reale di Dressrosa grazie alla sua abilità. Questo permette all'agente di Doflamingo di bloccare Rufy e Violet in una serie pressoché infinita di vicoli ciechi e la cosa, a lungo andare, sta snervando parecchio il capitano dei Mugiwara. Per fortuna Rufy riesce a spaccare con facilità i muri e, quando Violet chiede al capitano se è giusto lasciare Zoro e Kinemon indietro, questo risponde dicendo che il suo spadaccino se la cava sempre. Effettivamente, nonostante Pica lanci addosso a Zoro una serie ben nutrita di blocchi di pietra, questo riesce a tagliuzzarli tutti con estrema facilità, non riuscendo però a colpire direttamente il nemico...

Le cose sono difficili anche per Soldatino-san e i piccoli uomini dell'esercito del Regno di Tontatta che, in questo momento, si trovano ad un piano di distanza da Rufy e Violet. Nonostante questi siano riusciti a prendere l'ascensore, ora davanti a loro hanno trovato il pericolosissimo Gladius, agente di Pica che sembra intenzionato a non lasciar passare nessuno! Kabu e Ranpo, i due piccoli uomini che stanno accompagnando Soldatino-san, dicono al loro capitano di proseguire dritto mentre loro cercheranno di creare un diversivo per prendere tempo: prendendolo ai fianchi, i due coraggiosi soldati cercheranno di creare un'apertura che permetterà a Soldatino-san di passare, anche se questa mossa potrebbe costargli molto caro. Ma quando questi provano ad effettuare la manovra, Gladius li afferra entrambi in un colpo solo e, usando il suo potere, fa esplodere le sue mani mettendo K.O. Kabu e Ranpo! Il diversivo riesce lo stesso e Soldatino-san, seppur dispiaciuto per la perdita di due compagni, riesce a superare Gladius con uno scatto. Ma questo conosce bene i movimenti dei giocattoli e sa che non possono essere più veloci di un certo limite e così, con un balzo, l'agente riesce ad agguantare Soldatino-san rivelandogli che, usando l'abilità che il Frutto Pamu-Pamu gli ha conferito, lo farà esplodere con una tale potenza da non lasciare nulla del povero soldatino di latta! L'abilità di questo "uomo-scoppio" è davvero letale per un'entità inorganica come Soldatino-san e, mentre Gladius si prepara a far fuori l'intruso, colui che una volta era conosciuto come il gladiatore più forte di Dressrosa ripensa a sua figlia Rebecca implorando, per quanto questo possa servire, di lasciarlo andare. Ma per fortuna, Soldatino-san viene liberato dall'intervento di Rufy che, con un Jet Stamp, riesce a bloccare Gladius poco prima che questo potesse fare del male al giocattolo!

Rufy, che tiene Soldatino-san per il cappello, chiede a questo se sa dove sono andati a finire Franky e gli altri, ma Violet dice al capitano di muoversi. Gladius nota che Violet è con Rufy e, infuriato, questo dice alla ragazza che è solo una sporca traditrice! Rufy vorrebbe prendere a pugni Gladius, ma Violet gli dice di sbrigarsi perché devono raggiungere quanto prima la Sala dei Semi, che si trova al secondo piano. Soldatino-san sembra ricordarsi di Violet e questa, che ha osservato da tempo quello che hanno passato il giocattolo e Rebecca, ringrazia l'omino di latta per essersi preso cura della figlia di sua sorella. Soldatino-san risponde dicendo di non meritare ringraziamenti e che, in questi dieci anni, sia Violet che Re Riku hanno sicuramente sofferto una pena ben maggiore di quella che il destino ha combinato per lui. Gladius urla a Violet che il suo tradimento non sarà perdonato, ma questa risponde dicendo che sin dal primo momento che ha finto di collaborare con loro, non ha mai nutrito fiducia per nessuno degli uomini di Doflamingo...capo incluso! Gladuis, infuriato, fa esplodere il suo cappuccio da cui escono delle spine che vanno a colpire Violet che, mentre stava scappando insieme a Rufy e Soldatino-san, cade a terra in uno stato di semi-incoscienza. Rufy recupera al volo la ragazza e si scusa con lei per non essere riuscito a deviare il colpo e, preso anche Soldatino-san, il capitano dei Mugiwara pensa di sfondare la finestra per raggiungere il secondo piano del palazzo. Il piano riesce, ma Violet fa notare che Rufy non deve andare sotto...ma sopra! Il capitano se ne accorge e, scusandosi, usa la gamba per aggrapparsi alla paratia della finestra e, preso lo slancio, Rufy riesce a ribaltare la situazione e a raggiungere con facilità il piano superiore. Gladius si sporge dalla finestra e, credendo di trovarli sotto, l'agente nota che questi sono spariti. Appare alle sue spalle Doflamingo anche se, sin da subito, si nota che quello è un travestimento di Kinemon che, aiutato dalla piccola umana che aveva rubato le spade di Zoro, prova a recitare la parte dello Shichibukai commettendo parecchi errori! Gladius non sembra accorgersene e, quando Kinemon dice a questo che sta andando a vedere come sta il prigioniero (Kanjuro, il samurai amico dell'uomo), l'agente risponde dicendo che questo è...scomparso!

Rufy, Soldatino-san e Violet sono sotto la finestra della Sala dei Semi, e la ragazza riesce a fatica a trattenere il capitano dei Mugiwara che, come sempre, vorrebbe risolvere la situazione con un attacco diretto. Violet dice a Rufy di fare silenzio e di aspettare l'evolversi del piano di Soldatino-san che, un po' shockato, è comunque felice d'essere arrivato proprio dove voleva andare. Assistiamo qui ad un interrogatorio che Doflamingo sta facendo a Law dove, ovviamente, lo Shichibukai chiede al pirata come mai i Mugiwara sono riusciti ad allearsi agli abitanti del Regno di Tontatta e se questo era un piano già pre-organizzato. Doflamingo sapeva che i Mugiwara volevano solo distruggere la Fabbrica degli Smile, ma il fatto che questi stiano prendendo di mira Sugar lascia intendere che, in un modo o nell'altro, i pirati di Rufy "Cappello di Paglia" sanno tutto circa "l'oscurità" di Dressrosa. Baby-5 colpisce Law con uno schiaffo dicendogli di rispondere alla domanda di Doflamingo, ma quando questo guarda storto la ragazza, questa si volta e scoppia a piangere davanti all'amico Buffalo, che le dice di lasciar fare questo lavoro ai professionisti. Law risponde alla domanda di Doflamingo dicendo che l'alleanza con i Mugiwara è saltata e che lui non sa niente di queste cose e lo shichibukai, ridacchiando, dice che se ci fosse stata Violet sarebbero riusciti a cavargli fuori la verità in un attimo. Ma Doflamingo pensa che forse Law dice il vero e che solo una mente un po' più astuta potrebbe architettare un piano del genere...una mente come quella di Re Riku che, insieme a Law, sta assistendo inerme alle accuse lanciate da Doflamingo! Quando Soldatino-san rivede Re Riku, gli tornano in mente i ricordi di quando era ancora conosciuto con il nome di Kyros e, felice di vedere che il re sta bene, questo promette di salvarlo ad ogni costo. Visto come stanno le cose, Soldatino-san è convinto che il piano di Leo potrebbe funzionare e che la situazione potrebbe davvero ribaltarsi...il problema è che Leo e Usoland ci stanno mettendo troppo! Soldatino-san non vuole che il sacrificio degli altri sia stato vano, quindi prega affinché il piano di Leo vada a buon fine...

Mentre Franky tiene impegnati i Marines (con la speranza che Usopp e Leo si sbrighino), scopriamo che Usopp e Robin avevano provato a far ingurgitare a Sugar la pianta di Tatababasco, ma questa è riuscita a toccare l'archeologa trasformandola così in una bambola! Sicura che gli altri l'hanno già dimenticata, Robin prega affinché Usopp riesca a portare a termine la missione. Peccato che, mentre Trebol se la ridacchia guardando i soldati dell'esercito di Tontatta che provano ancora ad attaccare l'agente e Sugar (che ha scoperto la trappola della bacca di Tatababasco), Usopp se la sta dando alla fuga, dicendo che scriverà un libro sul coraggio degli onesti abitanti del Regno di Tontatta...ma per scriverlo, Usopp deve fuggire da quell'inferno!

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.