Dear Brother!, sta per finire lo shojo di Maki Enjouji

E' stata annunciata la fine dello shojo/josei Dear Brother! di Maki Enjouji (nota per Happy Marriage, di cui qui c'è un video di presentazione) dulla rivista Petic Comic di Shogakukan.

Ancora una serie che finisce in Giappone. Il sito ufficiale della rivista Petit Comic di Shogakukan ha annunciato ufficialmente che Make Enjouji (forse la conoscerete soprattutto per la serie Happy Marriage!) finirà il suo shojo/josei Dear Brother! nel numero di maggio del magazine, quello che sarà in vendita dall'8 aprile 2014. La serie era nata relativamente da poco, era in circolazione solamente dal 2012 e finora sono stati rilasciati solamente tre tankobon. Una storia breve, ma intensa, diciamo così.

Storia di Dear Brother!


Dear Brother

Dear Brother! nasce come una serie josei romantico di genere comedy, scritta e disegnata dalla mangaka Maki Enjouji. Come anticipato, la sua serializzazione era cominciata solamente nel 2012 sulla rivista Petit Comic di Shogakukan: attualmente sono stati pubblicati solamente tre tankobon, verosimilmente la serie si comporrà di quattro volumi, l'ultimo raccoglierà gli ultimi capitoli dati alle stampe. La serie non è arrivata nei paesi di del Nord America, non è nota con titoli alternativi e al momento non è correlata con altre serie.

La trama di Dear Brother! di Maki Enjouji racconta la storia di un amore proibito fra fratello e sorella. Momo Komatsu è una ragazza di 23 anni, una ragazza normale che ha sempre vissuto da sola sin da quando ha perso i genitori, proprio nella casa che loro le hanno lasciato. Momo è in procinto di sposarsi con un suo collaboratore ed ecco che per l'occasione decide di riunire ciò che rimane della sua famiglia, ovvero i suoi fratelli. Momo incontra così il fratello maggiore Gin, l'adorabile secondogenito Sou e il fratello più giovane Aoba. Per la prima volta dopo 15 anni i fratelli sono tutti riuniti, ma Momo lo sa che i tre fratelli cercheranno di rompere il suo fidanzamento?

Via | AnimeNewsNetwork

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.