Taisho Awards 2014, vince I giorni della sposa di Kaoru Mori

Finalmente è stato annunciato il vincitore dei Taisho Awards 2014: su tutti trionfa I giorni della sposa (Otoyomegatari o A Bride's Story) di Kaoru Mori. Ecco tutta la classifica.

Ci siamo: è stato annunciato il vincitore dei Taisho Awards 2014. Dopo le nomination, ecco che finalmente possiamo dire che la settima edizione del prestigioso premio dei Taisho Awards 2014 è stata vinta da I giorni della sposa (Otoyomegatari in originale o A Bride's Story nella versione inglese), seinen storico di Kaoru Mori (nota anche per Emma). Si tratta di una grande soddisfazione per questa serie che era già stata candidata al premio durante la quarta e sesta edizione (qui era arrivato secondo) e che ha anche vinto il premio "Intergénérations" del Festival International de la Bande Dessinée d'Angoulême nel 2012.

Taisho Awards 2014: la classifica


Otoyomegatari I giorni della sposa

Come dicevamo, il seinen storico I giorni della sposa di Kaoru Mori ha vinto la settima edizione dei Taisho Awards 2014. Ricordiamo brevemente che questo seinen storico è stato lanciato nell'ottobre del 2008 sulla rivista Harta di Enterbrain (ha fatto la sua comparsa anche su Fellows): attualmente sono usciti sei tankobon (il sesto è uscito solamente a gennaio), ma la serie è ancora in corso d'opera. Inoltre è arrivata anche nei paesi del Nord America grazie a Yen Press, mentre in Italia viene pubblicata da JPop da giugno 2011. La trama è ambientata nel 19esimo secolo nell'Asia Centrale, in corrispondenza della Turchia e racconta la vita quotidiana di una giovane donna, Amina, spedita in un lontano villaggio per sposare un ragazzino di otto anni più giovane, Karluk, ancora un dodicenne. Ben presto, però, la famiglia della sposa comincia a pretendere che Amina torni a casa.

A differenza di molti altri premi dedicati ai manga e che vengono attribuiti dagli editori stessi delle case produttrici, ecco che il comitato che decide le nomination dei Taisho Awards è composto da membri dello staff delle librerie e delle fumetterie che si occupano proprio del settore manga dei rispettivi negozi. Inoltre la selezione dei fumetti partecipanti è molto rigida: possono essere nominati solamente le serie pubblicate l'anno precedente e composta da otto o meno volumi. Lo scopo di queste regole è semplice: si tratta di promuovere le nuove serie emergenti e non quelle storiche amate da tutti.

Per quanto riguarda l'edizione 2014, sono finite in nomination ben 11 serie. Ricordiamo come la prima edizione dei Taisho Awards del 2008 venne vinta da Shinichi Ishizuka per il suio Gaku - Minna no Yama, mentre altri vincitori delle passate edizioni sono stati Mari Yamazaki per Thermae Romae, Chica Umino per Un marzo da leoni e Hiromu Arakawa per Silver Spoon. Lo scorso anno, invece, trionfò Akimi Yoshida con Umimachi Diary.

Ma ecco la classifica finale dei Taisho Awards 2014:


  1. I giorni della sposa, Kaoru Mori (94 punti)
  2. Boku Dake ga Inai Machi, Kei Sanbe (82 punti)
  3. Sayonara, Tama-chan, Kazuyoshi Takeda (66 punti)
  4. The Seven Deadly Sins, Nakaba Suzuki (59 punti)
  5. Hikidashi ni Terrarium, Ryoo Kui (54 punti)
  6. Juhan Shuttai!, Naoko Matsuda (46 punti)
  7. One-Punch Man, ONE/Yuusuke Murata (43 punti)
  8. Ajin, Gamon Sakurai (32 punti)
  9. Ashizuri Suizokukan, Panpanya (31 punti)
  10. Sakamoto desu ga?, Nami Sano (9 punti)

Via | AnimeNewsNetwork

Foto | Mangahere

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.