Batman Eternal #1, online la preview

Finalmente abbiamo la possibilità di vedere le prime tavole di Batman Eternal #1, nuova testata interamente dedicata alle avventure del Cavaliere Oscuro di Gotham che, come abbiamo detto oggi, festeggia quest'anno i suoi primi 75 anni di vita!

Mancano circa due settimane alla pubblicazione di Batman Eternal #1 e, come potete dalle tavole rilasciate dalla DC Comics, sembra proprio che Batman (o meglio, Bruce Wayne) se la passerà davvero molto, molto male! Ma perché è successo tutto questo? Come mai Bruce Wayne è crocefisso al Bat-segnale mentre Gotham brucia alle sue spalle? Queste domande, almeno per il momento, hanno una risposta solo negli script che giacciono sulla scrivania degli editor della DC Comics che, contattati due big come Scott Snyder e James Tynion IV, ha dato loro carta bianca circa la stesura di questa nuova testata pipistrellesca. A rendere il tutto ancor più drammatico ci sono i bellissimi disegni di Jason Fabok, magistralmente colorati dal bravissimo Brad Anderson. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire cosa si cela dietro questa nuova storyline del Cavaliere Oscuro...

Jason Gordon: amico o nemico?

Una cosa che è emersa dalle pagine in anteprima e dalle prime indiscrezioni rilasciate dalla DC Comics è che James Gordon, storico commissario di Gotham City, sembra essersi schierato dalla parte sbagliata della legge! Non si è capito se il commissario Gordon ha fatto il famoso "salto della quaglia" in maniera consapevole o inconsapevole oppure, come sospetto, sia stato vittima di un complotto organizzato da qualcuno dei nemici di Gotham City. Un'altra cosa che non mi è chiara è il coinvolgimento diretto di Bruce Wayne nelle vicende e non, com'era logico aspettarsi, del suo alter-ego pipistrellesco...ma il fatto stesso di vedere l'eroico miliardario/detective crocefisso al Bat-Segnale è sufficiente a farci capire che chi lo ha messo lì potrebbe sapere della doppia identità di Bruce.

La storia di questo Batman Eternal mi intriga alquanto, anche perché Scott Snyder ha dichiarato che le vicende legate a questa testata andranno ad intrecciarsi anche con le altre uscite dedicate alla Bat-famiglia, rendendo così l'universo narrativo di Batman molto più esteso ed omogeneo di prima. Una scelta saggia, che a lungo andare potrebbe portare parecchi benefici alla casa editrice americana e alla storyline stessa dell'eroe...

Un settimanale da urlo!

Come abbiamo detto sin dalla sua presentazione, Batman Eternal sarà una testata settimanale e quindi, rispetto ai mensili dedicati alla Bat-Famiglia, le storie qui raccontate dovranno essere contestualizzate e dilatate con maggiore attenzione. Questo anche per via della natura stessa di Batman Eternal che, come ho detto, ci è stato presentato da Scott Snyder come un tassello fondamentale dell'intero universo narrativo di Batman. A dire il vero, sono molto curioso di vedere come faranno autori ed artisti ad avere in pugno una serializzazione difficile come quella settimanale dove, rispetto ai mensili, i tempi di preparazione delle storie e dei disegni devono essere consegnati con maggior anticipo. Qui rispettare le tabelle di marcia è fondamentale e, diversamente dai quanto avviene in Giappone (dove i mangaka vengono supportati da team di tre o più assistenti e dove non ci si deve preoccupare del colore), qui gli autori e gli artisti dovranno dare il 100% affinché il prodotto sia sempre perfetto sotto ogni punto di vista.

Ma la DC Comics è una grande casa editrice e, se hanno scelto di serializzare Batman Eternal settimanalmente, sono sicuro che avranno pensato a tutti gli aspetti della cosa, lasciando ad autori ed artisti il tempo necessario per presentare al meglio le loro opere.

via | Comic Book Resources

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.