Dragon Ball, Akira Toriyama stanco di disegnare le scene di battaglia?

Akira Toriyama stanco di disegnare le scene di battaglia in Dragon Ball? Lo avrebbe rivelato lo stesso mangaka durante una conferenza, ma prendete questa notizia con le molle: sembrerebbe veritiera, ma è anche vero che è saltata fuori nei giorni intorno al 1 di aprile, quindi non vorrei che fosse un pesce d'aprile.

Prima di tutto: la notizia sembra essere vera, anche i commenti dei fan lo confermano, tuttavia essendo uscita negli immediati dintorni del 1 d'aprile non posso escludere del tutto che non si tratti di un pesce d'aprile. Anche se non paiono esserci indicazioni in tal senso, ma in questi giorni tutte le notizie un po' particolari vanno osservate con molta cautela. La storia è questa. Durante una conferenza per il lancio del nuovo arco narrativo di Dragon Ball Kai dedicato alla saga di Majin Buu Akira Toriyama avrebbe rivelato che sin da quando scrisse la saga di Majin Buu, avrebbe perso la voglia di disegnare le scene di battaglia.

Akira Toriyama stanco delle scene di battaglia?


Dragon Ball Kai

Durante una recente conferenza per la presentazione di Dragon Ball Kai - la saga di Majin Buu, ecco che Akira Toriyama a sorpresa avrebbe rilasciato questa dichiarazione: "Il nemico più grande combattuto in Kai è il sublime scontro con Majin Buu e Majin buu era anche il nemico finale nella serie a fumetti di Dragon Ball. Il nemico finale è rotondetto, forte e molto tenace!... E' stata una battaglia così ripetitiva e violenta che anche io, la persona che disegna il manga, ho cominciato a odiare l'idea di continuare il combattimento. Ora che sono diventato anziano con la pressione alta e una predilezione per i cibi leggeri non voglio disegnare di nuovo questo tipo di combattimento. In realtà ho perso la voglia di disegnare manga con combattimenti sin dai tempi della saga di Majin Buu".

Tuttavia poi Toriyama ha aggiunto che, comunque, amerà sempre gli scambi e le battute fra i personaggi secondari. In particolare ha ammesso di essere stato particolarmente contento di disegnare le scene dove Mr. Satan cerca in tutti i modi di ottenere la vittoria. Alla fine di questo discorso Toriyama ha detto ai suoi fan che spera siano colpiti favorevolmente dal talento di Masako Nozawa, doppiatrice capace di destreggiarsi rapidamente fra le voci di Goku, Gohan e Goten.

Ricordando che Dragon Ball Kai riprende la serie di Dragon Ball Z del 1989-1996 in modo da essere più in sintonia con lo shonen di Akira Toriyama, il che significa che oltre a una nuova colonna sonora e alla rimasterizzazione, sono state eliminate anche le puntate filler dell'adattamento anime.

Questa è la notizia: pesce d'aprile o no? Sembrerebbe di no, anche perché è perfettamente plausibile che Toriyama si sia stancato di disegnare le scene di battaglia. E' un po' quanto successo a JK Rowling con il Quidditch: non so se ci avete fatto caso, ma mentre nei primi libri ci sono partite descritte nei dettagli, man mano che si va avanti le scene relative al Quidditch scompaiono progressivamente. Se è vero che la trama andava in un'altra direzione è anche vero che la Rowling stessa aveva confessato di essersi stufata di descriverle, anche perché le azioni e le descrizioni alla fine erano sempre le stesse. E probabilmente a Toriyama deve essere successa la stessa cosa: sempre le stesse mosse (non è che di punto in bianco Goku e Vegeta possono tirare fuori un'alabarda spaziale o mangiare un frutto del Diavolo, i colpi quelli sono), sempre le stesse azioni, sempre lo stesso andamento della battaglia alla fine devono averlo stufato. Oppure, come dice lui stesso, ormai è troppo anziano per sopportare l'emozione di battaglie così dure e lunghe. Voi che ne dite?

Via | AnimeNewsNetwork

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.