Naruto, spoiler capitolo 671

Capitolo molto verboso questo 671 di Naruto, che rimanda però ad un concetto che Masashi Kishimoto ha cercato di raccontarci sino ad oggi...siete curiosi di scoprirlo? Allora continuate a leggere i nostri spoiler!

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 670 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 671.

Riassunto e spoiler del capitolo 670 (link)

Spoiler capitolo 671

Hagoromo riesce a vedere chiaramente il chakra di suo figlio Ashura aggrapparsi con forza in Naruto e, guardando la reazione un po' stranita del ragazzo, il Saggio delle Sei Vie dice che probabilmente lo shinobi ha capito da tempo che c'era qualcosa di strano in lui. Naruto continua a non rispondere e Hagoromo, avendo capito che questa cosa non sembra piacere al ragazzo, lo incalza dicendo che sicuramente avrà notato anche che lo spirito di Indra, il fratello di Ashura, risiede ora nel corpo di Sasuke!

Naruto ricorda quindi un episodio avvenuto prima della guerra: in riunione insieme ai suoi compagni di Konoha, i ragazzi se la prendevano con Sakura per non essere riuscita a sconfiggere Sasuke quando Danzou l'aveva indebolito a tal punto da richiedere l'intervento di Madara (Obito). La ragazza risponde ricordando che insieme a Sasuke c'era appunto Madara (Obito) e, constatando che ormai Sasuke gli è sfuggito da sotto gli occhi, Kiba dice a Naruto che ora lui potrebbe sconfiggere facilmente l'Uchiha, visto che era riuscito persino ad eliminare la minaccia di Pain/Nagato. Naruto rispose dicendo che non sarebbe riuscito a sconfiggere Sasuke perché, già da allora, il ragazzo aveva sentito che c'era qualcosa di strano nell'amico...qualcosa che Sasuke, come lui, aveva "dentro" di se.

Naruto chiede quindi conferma a Hagoromo se è proprio Sasuke la reincarnazione di Indra, e questo risponda in maniera affermativa. Incuriosito, Naruto chiede a Hagoromo che ne è stato dei precedenti "successori" e il Saggio delle Sei Vie, con molta calma, risponde dicendo che i successori della generazione precedente erano Hashirama Senju (che aveva lo spirito di Ashura) e Madara Uchiha (posseduto dallo spirito di Indra). Ma si è verificato un inconveniente: prima che Madara potesse trasmettere la sua eredità a quello che sarebbe dovuto essere il suo successore, l'Uchiha riuscì ad impadronirsi del potere di Hashirama risvegliando in se il Rinnegan e i poteri che ne derivano. La sete di potere di Madara ha portato così a una discrepanza all'interno dell'equilibrio di forze, ma è anche vero che Indra aveva predetto la cosa lasciando per iscritto la profezia su una stele conservata gelosamente dagli Uchiha (la stele a cui spesso Madara fa riferimento). Il problema è che la profezia è stata sempre male interpretata, e il suo vero significato è andato perduto nel tempo...

Naruto, sentendo questo, chiede ad Hagoromo se per tutti questi anni ha dovuto assistere, impotente, a una specie di scontro infinito tra i suoi figli e il Saggio delle Sei Vie, messo all'angolo, risponde dicendo di si. Ma da questo, Hagoromo ha imparato qualcosa di prezioso: il chakra del Ninshuu ha il potere di legare le persone l'una all'altra e, vista la sua particolarità, dovrebbe essere corretto che nessuno debba avere una quantità di chakra infinitamente maggiore rispetto a quella degli altri. Il tutto riconduce Hagoromo alla situazione di sua madre Kaguya che, nonostante avesse governato il mondo ponendo fine alle disuguaglianze, fu additata dagli uomini come la fonte stessa delle disuguaglianze. Kaguya, che era in assoluto la creatura più potente del mondo, passo dall'essere la "Dea Coniglio" al "Demone" in pochissimo tempo, accentuando così il concetto che Hagoromo sta cercando di spiegare a Naruto: una persona sola non può avere molto più potere degli altri, perché il potere porta irrimediabilmente alla follia. La stessa follia che ha raggiunto Madara quando, arrivato ad avere il potere di Hagoromo, sta cercando in tutti i modi di attuare il piano dello Tsukuyomi Infinito che, a conti fatti, serve soltanto a creare un esercito di schiavi di cui l'Uchiha può servirsi per attingere quotidianamente il potere necessario. Anche Kaguya, che possedeva lo Sharingan e il Byakugan, creò un jutsu terribile che usò contro la popolazione mondiale...proprio come vuole fare Madara con lo Tsukuyomi infinito! Il problema è che, ricreando il frutto di puro chakra (Hagoromo pensa che il fine ultimo dello Tsukuyomi Infinito sia proprio questo), Madara potrebbe davvero porre la parola fine al mondo come lo conosciamo...

Hagoromo pensa che Naruto voglia davvero fermare Madara e, considerata l'estrema stupidità del ragazzo, ci sono alcune variabili che potrebbero portare a risultati inaspettati. Naruto ringrazia Hagoromo dicendogli che, nonostante tutti questi anni passati a vegliare sul mondo, il Saggio delle Sei Vie crede ancora nell'umanità, ricevendo dall'anziano shinobi uno sguardo molto severo: la visione che ha avuto Hagoromo è quella che vede il realizzarsi del pensiero egocentrico di sua madre Kaguya, qui incarnato dal successore di suo figlio Indra (che non voleva assolutamente una cosa del genere). Ciò che sta succedendo ora nel mondo è la naturale conseguenza di quello che accadde allora, e Hagoromo pensa che fermare tutto questo sia solo un atto derivato dal suo egoismo. Hagoromo rimpiange quindi d'aver pensato che l'umanità potesse usare i Cercoteri creati tempo addietro dal suo stesso potere per cercare la pace e, sentendosi un ingenuo, il Saggio delle Sei Vie sembra molto amareggiato per come sono andate le cose. Naruto cerca di consolarlo dicendo che non è stato un ingenuo e, quando finisce di rivolgersi ad Hagoromo, dalle spalle del ragazzo spunta Shukaku dicendo che il ragazzo ha perfettamente ragione! Naruto si chiede come mai Shukaku sia finito li e, quasi contemporaneamente, alle sue spalle spunta l'Hachibi che, saggio come sempre, risponde al ragazzo dicendogli che è stato Obito a estrarre una piccola parte del loro chakra dal corpo di Madara pensando, non ingenuamente, che questi avrebbero aiutato lo shinobi qualora ce ne fosse stato bisogno. Rispuntano anche la parte di Kurama assorbita da Madara e la metà che era nel corpo di Minato, dicendo al ragazzo che ora possiede in se parte del chakra di tutti i nove Bijuu! Il Kurama di Minato si rivolge direttamente ad Hagoromo dicendo che il momento tanto atteso è finalmente giunto e, rispondendo alla volpe, il Saggio delle Sei Vie che è vero: la profezia di Gamamaru (l'anziano rospo che vive sul Monte Myōboku) si è finalmente avverata e, proprio davanti a loro, hanno finalmente trovato il famoso "ragazzo pestifero dagli occhi blu che chiama i cercoteri per nome"...è Naruto!

Hagoromo sembra incuriosito da come Naruto sia riuscito a convincere le bestie a donargli il loro potere e, usando i suoi poteri, l'anziano Saggio delle Sei Vie li richiama tutti uno per uno. Disposti a cerchio intorno a Naruto e Hagoromo, questi aspettano che il Saggio delle Sei Vie chieda a Naruto qualcosa di molto importante. Estasiato da quella vista, Naruto viene interrogato da Hagoromo, che chiede al ragazzo cosa farà di tutto questo potere una volta che la guerra sarà finita...e vuole che il ragazzo risponda sinceramente, dal profondo del suo cuore. Naruto torna subito serio e, dopo un attimo di pausa, questo risponde dicendo che lui non è sicuramente simile ad Ashura: lui è stupido, pestifero e non capisce molte cose di questo mondo...ma conosce il significato dell'amicizia, e vuole proteggere tutti dalla minaccia di Madara! Dopo aver ascoltato con attenzione la risposta di Naruto, Hagoromo si rivolge nuovamente al ragazzo chiedendogli se è davvero questo quello che pensa e, nello stesso momento, scopriamo che il Saggio delle Sei Vie stava interrogando sia Naruto che Sasuke...contemporaneamente! Hagoromo dice a Sasuke che l'aver affidato ad Ashura il controllo del Ninshuu aveva provocato una guerra fratricida e, chiedendo al ragazzo di porgere la sua mano verso di lui, il Saggio delle Sei Vie chiede sia a lui che a Naruto di ricevere il suo potere. Da ora in poi, le conseguenze delle loro azioni saranno una loro responsabilità e Naruto, ricordando che lui e Sasuke non sono fratelli di sangue, si dice sicuro che possono rimediare al loro passato grazie all'amicizia che li legava. I ragazzi avvicinano quindi le loro mani a quelle di Hagoromo, che sembra donare loro qualcosa di molto importante...

Intanto, nonostante Madara abbia ricevuto tutti i colpi dell'Elefante della Sera di Gai, questo sembra riuscire ancora a combattere nel pieno delle sue forze. Al contrario, Gai sembra ormai in procinto di estinguersi...ma non prima d'aver provato la tecnica finale: la Falena della Notte!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.