Naruto, spoiler capitolo 672

Capitolo molto particolare e pieno d'azione il 672 di Naruto, e penso proprio che Masashi Kishimoto ha dato il La a quello che sarà l'arco finale del suo lavoro...

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 671 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 672.

Riassunto e spoiler del capitolo 671 (link)

Spoiler capitolo 672

Gai ha sprecato tutte le sue energie per sferrare l'ultimo Elefante della Sera, e nonostante questo il perfido Madara è ancora in piedi. L'Uchiha riesce a vedere che il chakra di Gai sta scomparendo e, ringalluzzito dalla cosa, comunica al suo avversario che sa con esattezza che il prossimo attacco del maestro di Rock Lee sarà l'ultimo. Nel frattempo, sia Sasuke che Naruto sembrano aver finito di parlare con Hagoromo, che ha inciso sul palmo delle mani dei ragazzi il simbolo di una mezzaluna nera (Sasuke) e di un sole splendente/luna piena (Naruto). Ricevuto il dono da Hagoromo, i due shinobi si svegliano e, insieme, pronunciano la stessa parola: cominciamo!

Gai ha cambiato posa e sembra pronto a sferrare l'ultimo attacco. Sia Rock Lee che Gaara non riescono a credere che Gai possegga un attacco ancor più potente dell'Elefante della Sera e, riguardando l'amico, Kakashi ricorda quando questo gli fu presentato per la prima volta. Entrambi erano molto piccoli, e sia Kakashi che Gai erano accompagnati dai rispettivi padri: presentandosi insieme agli esami di ammissione all'accademia, il padre di Kakashi s'era presentato al padre di Gai pensando che i bambini frequentassero la scuola insieme, ma il realtà il piccolo Gai non era riuscito a superare il severissimo esame di ammissione. Il padre di Kakashi si scusa per l'errore, ma il padre di Gai non sembra assolutamente turbato ed anzi, è molto divertito dalla cosa. Kakashi, invece, si lascia andare ad alcuni commenti molto maleducati su Gai che, a suo dire, è praticamente inabile nell'uso di qualsiasi ninjustsu, e quindi non sarà mai ammesso all'accademia. Kakashi dice quindi al padre di andarsene, ma quando il ragazzo volta le spalle a Gai, questo si ricorda il suo nome e lo ringrazia per l'incoraggiamento, eseguendo lo stesso gesto che ha fatto suo padre prima di lui. Il padre di Kakashi dice quindi a suo figlio di non sottovalutare Gai, perché quello potrebbe diventare uno dei suoi rivali e, dicendogli di non adagiarsi sugli allori solo perché è stato ammesso al primo colpo, il padre del "Copia-Ninja" gli ricorda che la lista degli studenti in attesa non è ancora stata pubblicata...quindi per Gai c'era ancora speranza!

Kakashi conclude il suo flashback dicendo che suo padre aveva ragione e, guardando l'enorme quantità di chakra che sta muovendo Gai per un semplice taijutsu, anche Madara deve ammettere che le tecniche dell'uomo sono davvero di un livello superiore. Gai si muove a una velocità assurda, e Madara nota che il suo avversario sta formando parecchia aria attorno a se. Ma non ha neanche il tempo di accorgersi di cosa sta succedendo che Gai, completata la tecnica, si lancia addosso al nemico tirandogli un calcio potentissimo in pieno petto, trascinandolo con se per parecchi metri: è questa la Falena della Notte! Il calcio è così potente da rompere la scatola toracica di Madara e la gamba di Gai che, usando questa tecnica, riesce a trascinare il nemico ancora per parecchi metri. Quando tutto è finito, scopriamo che Madara è gravemente ferito: quasi tutta la parte superiore destra del torace dell'Uchiha è stata disintegrata dall'attacco, mentre Gai sta iniziando velocemente a dissolversi. Madara ammette d'aver quasi rischiato di morire, ma si è comunque divertito nel vedere il tentativo disperato di Gai...quindi, per misericordia e per il divertimento che gli ha provocato, l'Uchiha decide di risparmiare sofferenze a Gai dandogli il colpo di grazia!

Madara lancia una delle sue palle nere verso Gai (che ha già perso una mano), ma qualcuno interviene per calciare via il colpo: è Naruto! Naruto è riuscito a salvare Gai e, imponendo la sua mano con il simbolo sul petto del maestro di Rock Lee, lo shinobi riesce a fermare l'effetto della porta della morte e a ridare all'uomo il chakra necessario per sopravvivere. Madara nota subito che c'è qualcosa di strano nel Naruto che è appena intervenuto, e il ragazzo ammette che si, anche lui si sente strano...o meglio, sente che adesso può davvero salvare il mondo!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.