Le Storie della Bonelli #20, Paola Barbato e Daniele Caluri presentano La Gabbia

La Sergio Bonelli Editore ha rilasciato il n. 20 della collana Le Storie, contenente il racconto intitolato La Gabbia, realizzato da Paola Barbato e Daniele Caluri.

Sergio Bonelli Editore vuol mettervi tutti in una gabbia e non farvi uscire più. Iniziate a preoccuparvi, perché la casa editrice ha un piano per trascinarvi in un abisso di follia, al fianco di tre criminali assediati dalla polizia tra le mura di un ospedale psichiatrico.

Ancora una volta la Bonelli vuol traumatizzare il suo pubblico con una storia angosciosa, asfissiante, che sarà inserita nel n.20 della collana Le Storie. L'albo, uscito il 14 maggio 2014, intitolato La Gabbia, rappresenta la nuova follia artistica di Paola Barbato (suo il soggetto e la sceneggiatura), supportata in questa occasione dal disegnatore Daniele Caluri. La cover, realizzata da Aldo di Gennaro, è inquietante: guai a soffermarsi sugli sguardi dei singoli psicopatici rinchiusi nell'ospedale, i loro volti sembrano talmente reali da far venire i brividi.

E' la follia il tema portante de La Gabbia, una storia che narra le vicende di tre rapinatori mascherati che irrompono nottetempo, armati, all'interno di un grande ospedale psichiatrico. Cosa vogliono? Cosa stanno cercando e chi sono questi temerari? Paola Barbato non offrirà risposte nell'immediato, preferendo concentrarsi nel mostrare tutte le falle de loro piano, talmente imperfetto da far degenerare la situazione in una folle strage.

Il sangue comincerà a scorrere ininterrottamente, mentre l’impianto di sicurezza automatico dell’edificio bloccherà ogni via d'uscita, condannando i tre criminali ad un tremendo destino. Le Storie n.20 è stato presentato dalla casa editrice come il racconto di una lenta e tesa agonia psicologica, come una spirale delirante e claustrofobica che condurrà a un finale drammatico e imprevedibile.

Tutti gli incubi di Paola

la gabbia

Paola Barbato è una specialista del genere horror. Il suo esordio in casa Bonelli è avvenuto su Dylan Dog nel 1998, con una storia proposta all'interno dell'albetto allegato allo Speciale n. 12, "La preda umana", dal titolo "Il cavaliere di sventura". Successivamente è approdata sulla serie regolare dell'Indagatore dell'Incubo, con la stira intitolata "Il sonno della ragione".

Video: Intervista a Paola Barbato TELE RDR 250

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.