Ry?gaj? Nanana no Maiz?kin, animazioni primaverili 2014 prima impressione

Ry?gaj? Nanana no Maiz?kin per ora non è nè carne nè pesce: è difficile dire come si evolverà la serie e la prima puntata non è stata nè noiosa, ma neppure appassionante.

Veniamo un po' alla presentazione dei personaggi principali: J?go è un giovinetto che si trova finalmnete a vivere solo. E' riuscito ad allontanarsi dalla sua vecchia vita e finalmente può affrontare il mondo in solitaria ma, attenzione, il padre gli passa una rendita a dir poco ridicola per mantenersi durante gli studi. J?go è comunque al settimo cielo mentre giunge, a bordo di una grossa nave, su un'isola artificiale. Qui frequenterà le scuole superiori e avrà un piccolo appartamento tutto suo.

Appena sbarcato sull'isola, si reca dalla tenutaria degli appartamenti: questa è una bella ragazza formosa che chiede un anticipo di ben 12 mensilità non restituibili per l'appartamento. J?go non fa una piega, e paga tutto quanto. Viene quindi il momento di occupare l'alloggio ma il giovane si trova di fronte una bella fanciulla già insediata in casa. Questa è Nanana, un fantasma che vive in quell'appartamento giocando ai videogame, guardando la tv e mangiando pudding. Il caro J?go dovrà necessariamente imparare a conviverci.

Non tutto il male vien per nuocere,

comunque! Pare infatti che Nanana abbia a suo tempo raccolto un tesoro di ingenti proporzioni e che ora sia la sola a sapere dove è nascosto. La faccenda, dunque, si fa interessante!

Per il momento non abbiamo nè scene di azione, nè lunghe descrizini, nè dialoghi di chissà quale spessore: più che altro ci è stata presentata la situazione iniziale ed è stato lanciato l'incipit di un potenziale mistero. Dove sarà infatti il tesoro? E anche...chi ha ucciso Nanana?

E' possibile concedere a questa serie una possibilità: nelle prossime puntate sarà infatti decisivo capire se la parte mistery viene portata avanti con l'adeguato pathos. Stiamo a vedere.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.