Grisaia no Kajitsu, annunciato lo staff della serie anime

La visual novel giapponese "Grisaia no Kajitsu" (Le Fruit De La Grisaia) diventerà presto un anime. Ecco i primi dettagli in merito a questo progetto.

Sono stati da poco rivelati i primi dettagli in merito all’anime ispirato alla visual novel made in Japan "Grisaia no Kajitsu" (Le Fruit De La Grisaia), videogioco prodotto dalla Front Wing, e già adattato in una versione a fumetti, pubblicata sulle pagine della rivista Champion Red Ichigo di casa Akita Shoten, e realizzata da Eiji Narumi e Sh? Hirose. Ebbene, proprio nei giorni scorsi sarebbero stati annunciati i nomi dei membri dello staff che realizzeranno questo nuovo adattamento animato. L’anime sarà realizzato presso lo Studio 8-Bit, e sarà diretto da Tensho (Kinmoza!).

Akio Watanabe (Monogatari) si occuperà della realizzazione del character design e sarà responsabile dell’animazione, mentre Hideyuki Kurata realizzerà le sceneggiature dell’anime. La visual novel giapponese è stata lanciata in Giappone nel Febbraio del 2011, e nel 2013 è stata realizzata una versione per PSP.

Ma detto questo, quale sarà la storia di Grisaia no Kajitsu (Le Fruit De La Grisaia)? Scopriamolo subito!

Grisaia no Kajitsu, trama e curiosità

Grisaia no Kajitsu

La storia di Grisaia no Kajitsu (Le Fruit De La Grisaia) è ambientata nella Mihana Academy, ovvero una scuola molto prestigiosa ed esclusiva in cui gli studenti ricevono un’educazione rimanendo separati dalle influenze da parte del resto del mondo. Protagonisti della piccante visual novel sono cinque studentesse la cui vita scorre in maniera piuttosto noiosa, ma le cose sembrano destinate a cambiare quando arriva Yuuji Kazami, un nuovo membro di questo prestigioso istituto.

Non ci rimane a questo punto che attendere ulteriori dettagli in merito a questo nuovo adattamento animato!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | adala-news.fr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.