Emma, non perdetevi la ristampa della casa editrice J-Pop

Da non perdere: penso che i fumetti di ottima fattura siano veramente pochi ed Emma rientra sicuramente tra questi. Adoro Kaoru Mori, attenta studiosa, che sa riprodurre perfettamente lo stile vittoriano, che è attenta nella grafica e che narra una storia decisamente all'avanguardia.

Il manga di Emma è già stato pubblicato dalla Dynit dal 2006 al 2007, mentre l'opera originale è uscita in Giappone sul magazine Monthly Comic Beam dal 2002 al 2006, in 10 volumi, completo.

La J-pop ha iniziato a diffondere la ristampa, attualmente giunta al secondo volumetto

Per tutti coloro che ancora non conoscessero la storia,

partiamo dal presupposto che nel manga vengono molto ben sottolineate le differenze sociali del tempo. Il ricco è ricco, e il povero è povero, non c'è niente da fare! Il modo di vivere dei “poveri” e degli “abbienti” è molto diverso, la Mori descrive fino a soffermarsi nelle minuzie la gestione delle grandi case, o dove era onorevole che una fanciulla andasse o meno a prestare i suoi servigi. Come detto, i poveri dovevano lavorare, le donne dovevano lavorare ed era importantissimo dove e presso chi si entrava a servizio.

Emma è la protagonista, è povera ma mantiene una vita dignitosa, fa infatti la cameriera, impiegata presso la signora Stoner, un'ex istitutrice. Dopo un incontro burrascoso tra Emma e William Jones, rampollo della ricca borghesia ed ex allievo della signora Stoner, i due giovani cominciano a frequentarsi e nasce una storia d'amore, che culmina con il loro primo bacio. Come è ben noto, "l'incrociarsi" di classi sociali non è mai stato ben visto, soprattutto in questo periodo.

Purtroppo la signora Stoner viene a mancare: il futuro di Emma diventa incerto e così anche i suoi sentimenti. Si rende conto infatti che potrebbe non essere la persona più indicata per il signorino William. Emma dunque parte ma durante il viaggio ha buona sorte: incontra infatti una simpatica cameriera di nome Tasha e la sua ricca ed eccentrica padrona, la signora Molders. Fortuna vuole che Emma entri al suo servizio: la signora Molders sarà l'appiglio per incontrare nuovamente William, che nel frattempo si è fidanzato con una ricca giovinetta "sua pari". Riusciranno i protagonisti a prendere le distanze dalle restrizioni del tempo e coronare il loro sogno d'amore?

Esistenti anche le serie di animazione, apprezzabilissime: la prima del 2005 e la seconda del 2007, per un totale di 24 episodi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.