Dragon Ball, Akira Toriyama rivela i nomi dei cyborg C-17 e C-18!

Una delle domande che mi son sempre fatto guardando il ciclo di Cell di Dragon Ball è stata: ma quand'erano umani, come si chiamavano i cyborg C-17 e C-18? E cosa ha fatto C-17 dopo gli eventi della saga di Cell?

Dragon-Ball-C-17-C-18-Akira-Toriyama

A distanza di trent'anni dall'uscita del primo capitolo di Dragon Ball, il sensei Akira Toriyama decide di vuotare il sacco e di rispondere ad alcuni dei dubbi che hanno pervaso la mente dei lettori e dei telespettatori che, per tanti anni, hanno seguito ed amato il fumetto/anime dell'autore giapponese. Ma perché Toriyama ha rivelato i nomi di C-17 e C-18 solo ora? Niente di più semplice: interrogato sulle pagine di Saikyō Jump (magazine della Shueisha che si occupa di pubblicare spin-off e storie alternative dei prodotti più famosi della casa editrice giapponese), Toriyama ha deciso di rivelare ai lettori alcune indiscrezioni sul passato dei suoi personaggi raccogliendo i frutti del successo di Dragon Ball Minus, prequel pubblicato dalla Shueisha per il lancio di Jaco the Galactic Patrolman. Ma bando alle ciance e andiamo subito a scoprire cosa ha detto Toriyama riguardo a C-17 e C-18!

C-17 e C-18: come vi chiamate in realtà?

Leggendo quanto riportato da Comics Alliance, Akira Toriyama ha rivelato che i nomi da umani di C-17 e di sua sorella C-18 sono Lapis e Lazuli che, come avete sicuramente intuito, si ispirano alla pietra preziosa di colore azzurro/blu usata nell'antichità dagli egiziani. Nelle intenzioni di Toriyama, quindi, il maschio è considerato come una "pietra" (lapis) mentre la donna è "azzurra" (lazuli), cosa che si può riscontrare sia nei caratteri dei due personaggi e sia nei vestiti con cui ci vengono presentati all'inizio. Come sempre, Toriyama ha tratto ispirazione per i nomi dei suoi personaggi da elementi naturali e, mentre per i Saiyan erano gli ortaggi quelli che l'autore aveva scelto, per i due cyborg è stato un minerale quello che ha attirato l'attenzione del mangaka.

Ma se di C-18/Lazuli sappiamo tutto, è di C-17/Lapis che sappiamo ben poco: cosa ha fatto il personaggio dopo la saga di Cell? Toriyama rivela che Lapis ha scoperto di odiare a morte i bracconieri e, per preservare la natura e la fauna mondiale, il cyborg conosciuto con il nome di C-17 si è reinventato ranger in un parco naturale. Qui ha conosciuto una naturalista e, dopo essersi sposato, Lapis ha adottato due bambini insieme alla donna. Una bella storia, che Toriyama potrebbe anche provare a narrare per dare ai personaggi di cui sopra una connotazione molto più umana.

La prima cosa che ho pensato leggendo la storia di Lapis è che, ricordando quanto accaduto a C-16 e alla passione che questo aveva per le creature viventi, il cyborg abbia pensato di proseguire gli ideali del compagno scomparso. Una cosa tutto sommato plausibile, visto l'attaccamento che C-17 sembrava avere con lo scomparso C-16.

Sono sicuro che Toriyama ha ancora molto da rivelare circa Dragon Ball e i personaggi che ci hanno tenuto compagnia da trent'anni a questa parte...e prima o poi, l'autore giapponese svelerà altre indiscrezioni su Goku e sulla sua compagnia di eroi!

via | Comics Alliance

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.