One Piece, spoiler capitolo 746

Davvero molto bello questo capitolo 746 di One Piece dove, grazie alla sua maestria, Eiichiro Oda riesce ad infondere all'ultima saga un tocco decisamente particolare e molto, molto accattivante!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 745 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 746.

Riassunto e spoiler capitolo 745 (link)

Spoiler capitolo 746

Doflamingo ha ormai avviato la sua "Gabbia per Uccelli" e, dall'altoparlante, il regnante di Dressrosa avvisa i sudditi e tutti quelli che sono al momento in città che nessuno potrà uscire ne entrare dalla Gabbia, e che se moriranno per mano dei loro parenti o amici nessuno ne saprà mai niente. Mentre Doflamingo spiega la situazione, Isshou ha ucciso una buona parte dei suoi uomini (non si capisce se per effetto della "Gabbia per Uccelli" o per semplice difesa) e, tutt'attorno a lui, i cittadini e i marines iniziano a sparare e ad attaccare persone a caso. Lo Shichibukai continua a ripetere che non c'è un luogo sicuro nella "Gabbia per Uccelli" dove nascondersi, ma se il gioco finirà, allora tutto questo dolore cesserà immediatamente. Alcuni notano che la Fabbrica degli Smile si è alzata davvero molto rispetto al livello del terreno e, sfruttando la cosa, qualcuno pensa che salendo potranno provare a uscire dal Porto Sotterraneo una volta per tutte...il tutto per merito del "Dio Usopp"!

Riunitosi a Rebecca, Usopp, Sabo, Robin, Bartolomeo e agli altri, Kinemon dice a tutti che è riuscito a scappare provando a fingersi Doflamingo, ma il travestimento non è riuscito a trarre in inganno gli agenti più furbi dello Shichibukai. Mentre Kinemon apprezza il modo di vestire di Rebecca, Bartolomeo chiede a Robin se "quello con il naso lungo" è Sogeking, e la ragazza risponde subito di si. Bartolomeo ha quindi una specie di esaltazione mistica per le gesta della ciurma dei Mugiwara, provocando qui le ire di Sabo (che lo giudica come un vero e proprio "bambino esaltato")! Guardando la devastazione provocata da Doflamingo e i metodi usati dallo Shichibukai, la gente di Dressrosa inizia a intuire che l'incidente accorso dieci anni prima dev'essere stato sicuramente provocato dal pirata, e ora i sudditi di Re Riku capiscono che si è trattato tutto di un complotto ai danni del povero sovrano destituito. Re Riku, piangendo, prega che Doflamingo la smetta, ma ormai la "Gabbia per Uccelli" è stata completata, e per finire il gioco, lo Shichibukai chiede a tutti quelli che si trovano sull'isola di scegliere se uccidere lui o i dodici obbiettivi che andrà adesso ad elencare. La domanda di Doflamingo è semplice: la gente si unirà alla famiglia Donquijote nella caccia ai dodici folli che hanno osato sfidarlo o, più semplicemente, cercheranno solo di ucciderlo?

Doflamingo spiega a tutti che, ad ognuno degli obbiettivi che andrà ad elencare, sarà affidata una stella, che corrisponde al valore di 100.000.000 di Berry. Queste dodici persone sono i veri "prigionieri" di Dressrosa, e sarà compito delle persone riuscire a catturarli o ucciderli per ricevere la ricompensa che corrisponde al valore delle stelle che ognuno di loro avrà. Scopriamo quindi chi sono le persone che Doflamingo vuole far fuori e le rispettive stelle: Violet, Kinemon, Franky, Robin e Rebecca hanno il valore di una stella; Zoro e Kyros valgono due stelle mentre Rufy, Sabo, Law e Re Riku valgono tre stelle ciascuno! Pirati e cittadini presenti sull'isola scoprono quindi il valore di ognuno degli obbiettivi che Doflamingo ha inserito in questo gioco e, ora che la maledizione di Sugar è sciolta, le persone iniziano a ricordare anche Kyros. Ma è Re Riku l'obbiettivo che più sembra destabilizzare l'opinione pubblica mentre, guardando Sabo, Rufy e Law, questi pensano subito che sarà difficile ma molto gratificante far fuori sia quelli dell'alleanza pirata e sia un "bastardo rivoluzionario". Ma Doflamingo ha tenuto il pezzo forte per ultimo: lo Shichibukai offre 500.000.000 di Berry a chi catturerà o ucciderà Usopp, colui che ha scatenato la sua ira e che ha costretto Doflamingo ad attivare la "Gabbia per Uccelli"!

Usopp credeva che Doflamingo si fosse dimenticato di lui, ma la notizia d'aver ricevuto cinque stelle ha lasciato sia lui che gli abitanti del Regno di Tontatta che lo stavano assistendo a bocca aperta! Gli uomini dei sotterranei, che fino a cinque minuti prima adoravano Usopp come se fosse un Dio, ora si girano verso di lui e verso gli altri, impazienti di poter mettere le mani addosso ad un bottino così ricco. Gli abitanti del Regno di Tontatta provano quindi a trascinare Usopp il più lontano possibile, mentre sia Sabo che Robin e gli altri si danno alla fuga a gran velocità! Kinemon si getta invece nel pozzo dei giocattoli rotti, con la speranza di poter ritrovare l'amico Kanjuuro...

La gente comune di Dressrosa capisce che Doflamingo è stato colui che ha ordito il piano alle spalle di Re Riku, e vorrebbero mettere le mani addosso allo Shichibukai per vendicare l'onore del regnante. Ma è anche vero che Doflamingo dispone di un esercito immenso, e che loro non riusciranno mai ad arrivare da lui per ucciderlo. L'unica soluzione sembra quindi quella di acciuffare Re Riku e gli altri vivi, con la speranza che Doflamingo eviti di far loro del male. Mentre Frankie è riuscito a scappare dall'ingresso della Fabbrica degli Smile, Bartolomeo crea una barriera per proteggere la fuga di Robin e degli altri, dando così agli amici un po' di vantaggio. Mentre scappano, Robin riceve una chiamata da Zoro, che informa la ragazza circa la loro posizione: lui, Rufy, Violet, Law, Re Riku e Kyros si trovano su una specie di altopiano e, a detta dello spadaccino, la situazione si è messa davvero "molto male". Rufy interrompe Zoro dicendo che Doflamingo l'ha fatto arrabbiare sul serio (anche se ammette che il pezzo dedicato ad Usopp l'ha fatto ridere) e, sperando che Rebecca stia bene, il capitano non riesce a capire come mai anche la ragazza sia finita sulla lista. Robin dice quindi a Rufy che Rebecca e con lui e, dicendo che il soldato con una gamba sola sta con lui (anche se Rufy non sa che Kyros è scappato per andare ad agguantare Doflamingo di persona, combattendo con tutte le persone che si parano dinnanzi al suo cammino), "Cappello di Paglia" vuole rassicurare l'amica sulle condizioni di suo padre. Padre di cui Rebecca non sa nulla e di cui Rufy svela la vera identità, ricordando alla gladiatrice che quello altri non è se non il gladiatore immortalato dalla statua di bronzo presente a Colosseo Arena! Rufy chiede quindi a Rebecca di non piangere e, pur non essendo riuscito a donarle il frutto Mera-Mera, il capitano dei Mugiwara promette all'amica e gladiatrice una cosa: farà fuori Doflamingo con le sue stesse mani! Chiedendo a Rebecca di sopravvivere fino a quel momento, Rufy ignora completamente le direttive di Robin e, un po' arrabbiato, Law si rivolge al suo alleato (sempre se lo sia ancora) dicendo che il loro piano originale era di mettere Kaido contro Doflamingo...piano che, se Rufy deciderà di attaccare personalmente Doflamingo, se ne andrà completamente in frantumi!

Law cerca di spiegare a Rufy che, se destituiranno Doflamingo e distruggeranno la Fabbrica degli Smile, Kaido se la prenderà con loro e non con lo Shichibukai, ma il capitano dei Mugiwara non vuole sentire storie: Dressrosa è ridotta davvero male, e solo loro possono provare a portare un po' di serenità in una terra vissuta nell'inganno da ben dieci anni! A Rufy non interessa andare contro uno dei Quattro Imperatori...a lui interessa solo Doflamingo!

E così, mentre i Marines si organizzano per dare la caccia a Law e Rufy (dislocando alcune truppe per la protezione dei civili), Rufy agguanta Law (ancora ammanettato) e Zoro e, presi per il collo dal braccio i due amici/spadaccini, il buon "Cappello di Paglia" si lancia dritto verso l'avventura! Obbiettivo? Doflamingo! Direzione (richiesta da Zoro)? Dritti e avanti!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.