Naruto, spoiler capitolo 677

Capitolo veramente ben fatto questo 677 di Naruto dove, grazie al colpo di scena finale del 676, Masashi Kishimoto ha allestito uno scenario davvero molto intrigante...

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 676 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 677.

Riassunto e spoiler del capitolo 676 (link)

Spoiler capitolo 677

Oonoki e gli altri vendono arrivare gli enormi pezzi di roccia che Madara ha sollevato dal campo di battaglia e, allarmato, lo Tsuchikage si domanda cosa diavolo sta succedendo. Il tizio che stava combattendo contro di loro (presumibilmente uno Zetsu Bianco "particolare") dice che ora non ha più bisogno di indossare "quel corpo", perché l'evento che stava aspettando è finalmente cominciato. Gli shinobi presenti sul campo di battaglia iniziano a percepire che qualcosa non va e, arguto come sempre, Shikamaru nota sia che il chakra donato da Naruto e sparito e sia, cosa ancor più strana, che l'albero evocato da Madara sembra misteriosamente scomparso. Shikamaru pensa quindi che verso l'albero sia successo qualcosa di terribile e, vedendo Akamaru abbaiare alla Luna, Kiba si volta verso l'astro celeste notando qualcosa di terribile: la superficie lunare appare ora come una specie di enorme occhio con lo Sharingan! Da Kiba a Shino, da Tsunade al Terzo Hokage, tutti si accorgono che la situazione è ormai disperata e Sasuke, che si trova in cielo grazie al suo Susanoo, discende immediatamente al suolo per provare a fare qualcosa prima della catastrofe...

Intanto Naruto, usando il suo nuovo potere, evoca degli enormi Rasenshuriken per polverizzare i pezzi di roccia scagliati da Madara sul campo di battaglia, avendo premura di non colpire Sasuke una volta lanciati. Naruto riesce effettivamente a non colpire Sasuke e a distruggere le rocce, ma l'Uchiha discende a così gran velocità che il ragazzo ha paura che i detriti possano colpire l'amico. Naruto rimprovera Sasuke dicendogli di fare attenzione, ma l'Uchiha sembra preoccupatissimo e, seccato, dice all'amico di preoccuparsi per se stesso. Vediamo anche TenTen che, cadendo insieme al suo rotolo porta-armi, dice che non sa come fare ad usare gli artefatti rubati al nemico senza il supporto degli shinobi del Villaggio della Nuvola, che sicuramente conoscono quelle armi meglio di lei. Ma ormai è troppo tardi: Madara è riuscito a completare lo Tsukuyomi Infinito e, quando lancia la versione definitiva della tecnica, la Luna si tramuta nel terzo occhio della madre dell'Eremita dei Sei Sentieri!

Lanciata la tecnica, gli shinobi che vengono investiti della luce lunare cadono tutti sotto il controllo dello Tsukuyomi Infinito: Sai, Orochimaru, Gaara, Gai e persino i Daimyo (che stavano dormendo tranquillamente in una località segreta) vengono tutti sopraffatti dalla micidiale tecnica di Madara! Gli unici che sembrano resistere sono i Kage resuscitati da Orochimaru e Killer Bee che, e questa è una mia congettura, non è caduto sotto l'influsso della tecnica solo perché porta gli occhiali da sole. Come afferma Madara, la luce scaturita dalla tecnica si espanderà in ogni angolo del mondo, dipanando le ombre e raggiungendo anche gli anfratti più oscuri del pianeta. Effettivamente, la tecnica sembra davvero raggiungere tutti gli abitanti della Terra, che ormai è diventata il silenzioso "campo giochi" dell'Uchiha...

Notato che tutti (o quasi) sono sotto il suo controllo, Madara lancia quindi una tecnica chiamata Mondo Arboreo: enormi radici spuntano dal sottosuolo e, uno dopo l'altro, tutti gli abitanti del pianeta vengono avviluppati dalle diramazioni delle radici evocate da Madara. Prima di diventare anch'essa un bozzolo, Hinata ha un ultimo pensiero per Naruto, ma ormai anche la ragazza è stata racchiusa nell'involucro vegetale che Madara ha evocato. Naruto sembra quasi accorgersi della flebile voce di Hinata, ma Sasuke dice al ragazzo di non muoversi: scopriamo qui che l'Uchiha è riuscito a bloccare la tecnica dello Tsukuyomi Infinito proteggendo se stesso, Naruto, Sakura e Kakashi nel suo Susanoo! Lo Zetsu Nero nota come Sasuke sia riuscito a evitare che la luce lunare penetrasse all'interno del suo Susanoo e, visto il caso anomalo, l'aiutante di Madara pensa che questo sia dovuto anche al Rinnegan posseduto dal ragazzo.

Ben protetti da Susanoo, Naruto e Sasuke parlano delle prossime mosse da fare e, rimproverando l'amico, l'Uchiha dice allo shinobi di aspettare l'arrivo "dell'albero" prima di fare mosse sconsiderate. Sasuke sa bene che lui o Naruto cadessero sotto l'effetto del Genjutsu di Madara, l'umanità sarebbe definitivamente spacciata, quindi chiede all'amico di non muoversi da li e di aspettare ancora un po'. Ma perché Sasuke ha detto di "aspettare l'albero"? Cosa sa l'Uchiha che Naruto e gli altri non sanno?

Intanto, seppur devastato, il Primo Hokage riesce ad alzarsi e a vedere cosa ha combinato Madara evocando il Mondo Arboreo, mentre il Secondo Hokage si chiede come mai ne le radici ne tantomeno lo Tsukuyomi Infinito stanno avendo effetto su di lui. Ma quello che fa la sorpresa più amara è Sarutobi: dall'involucro dello Zestu Bianco spunta fuori Yamato che, a quanto pare, è dotato anche lui del Rinnegan! Perché Yamato ha cercato di bloccare l'avanzata degli shinobi dei Villaggi Alleati? Che sia diventato anche lui una marionetta nelle mani di Madara?

Risvegliatosi sul suo "testone" scolpito nella roccia che sovrasta il Villaggio della Foglia, Minato scorge l'atrocità della tecnica di Madara...ma sarà davvero la fine per l'umanità?

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: