Electricomics, Alan Moore a lavoro sull'App che rende tutti creatori di Digital Comics

Diventare un creatore di Digital Comics non sarà più una missione impossibile. Infatti, sta nascendo Electricomics, l'applicazione fortemente voluta da Alan Moore che vuole rivoluzionare l'industria dei fumetti.

Alan Moore non ha rivoluzionato abbastanza il mondo dei comics, perciò ha deciso di impegnarsi ancora di più, così da lanciare un segnale importante: tutti possono creare Digital Comics. L'autore di V for Vendetta si sta impegnando per supportare un progetto di ricerca e sviluppo indirizzato a creare l'App che permetterà a chiunque di realizzare Digital Comics.

Il fumettista sin dagli anni '80 ha influenzato l'industria del fumetto, dettando le regole e mostrando nuove strade alternative, anche per contrastare le major. Oggi ci riprova, investendo sull'applicazione Electricomics, che si presenta sia come fumetto, sia come un toolkit in open source semplice da utilizzare. Avete letto bene: sarà un open source, quindi sarà gratuito! L'app servirà sia ai professionisti del settore, sia alle imprese, alle organizzazioni artistiche, a tutti i creativi ed agli appassionati di fumetti. Il suo potenziale è illimitato!

Il fumettista ha rilasciato un'intervista, confessando di non vedere l'ora di poter diffondere questo prodotto, per avere la possibilità di fare fumetto in una maniera del tutto inedita, la quale permetterà di inserire storie concepite attraverso gli schemi di narrazione di questa tecnologia mai vista prima. Moore ha fatto sapere che sta cercando di assemblare un team di creatori e tecnici del settore per realizzare al meglio questo sistema che offrirà alla gente una nuova concezione per raccontare storie a fumetti. I fumetti del futuro saranno realizzati grazie a Electricomics e lo si potrà fare gratuitamente!

Non solo app, ma rivista digitale

alan moore

Inoltre, Electricomics sarà anche una rivista digitale, formata da 32 pagine, nella quale verranno rilasciati quattro differenti titoli originali: Big Nemo – Ambientato nel 1930, in cui Alan Moore rivisita l’eroe di Winsor McCay; Cabaret Amygdala – Orrore moderno by Peter Hogan (Terra Obscura); Red Horse – realizzato da Garth Ennis (Preacher, The Boys) e dall’artista danese Peter Snejbjerg (World War X); Sway - storia fantascientifica che parla di viaggi nel tempo, realizzata da Leah Moore e John Reppion (Sherlock Holmes – The Liverpool Demon, 2000 A.D.).

Electricomics sarà pubblicato proprio da Moore, il quale sta collaborando da tempo con Mitch Jenkins (Orphan of the Storm), e otterrà i finanziamenti della Digital R&S Fund for the Arts. L'applicazione verrà creata tecnicamente da Ocasta Studios. Per altre informazioni vi consigliamo di visitare il portale ufficiale del progetto, o la rispettiva pagina Facebook!

Video in appendice: Alan Moore parla di Stan Lee, Jack Kirby e Steve Ditko

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.