Naruto, spoiler capitolo 680

Capitolo "di mestiere" questo 680 di Naruto: Masashi Kishimoto sta cercando di giocare bene le sue carte dopo il colpo di scena di due capitoli fa, sistemando per bene le forze in campo e i possibili sviluppi della nuova battaglia!

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 679 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 680.

Riassunto e spoiler del capitolo 679 (link)

Spoiler capitolo 680

Kaguya ha usato il suo enorme chakra per distruggere il campo di battaglia e inondarlo di una sostanza bollente simile alla lava e, colti alla sprovvista da questo attacco così potente e veloce del nemico, Naruto e gli altri cercano di sopravvivere usando i mezzi che hanno. Mentre Kakashi pensa che quello potrebbe anche essere un Genjutstu di Kaguya, Sasuke usa la Tecnica del Richiamo per evocare un'aquila e, preso Naruto con le zampe della bestia, l'Uchiha sembra quasi disinteressarsi del destino del suo sensei e di Sakura. Per fortuna, Kakashi è riuscito ad usare un rotolo ed un kunai per aggrapparsi al corpo di Obito: piantato il kunai sul palmo dell'amico ormai morto, Kakashi è riuscito a infilzare anche la roccia dietro le spalle del cadavere e, tenendosi con un rotolo, il caposquadra del Team 7 è riuscito ad agguantare Sakura prima che questa cadesse nel lago di lava bollente (o qualsiasi cosa sia quella sostanza). Naruto sembra molto arrabbiato con Sasuke circa il fatto che questo non sia voluto andare in soccorso degli amici, ma l'Uchiha fa notare che Kakashi è riuscito a risolvere benissimo la situazione da solo usando un kunai e un rotolo come se fossero una corda e un rampino. Dalla sua, Kakashi sembra un po' dispiaciuto per aver usato Obito come appiglio per non cadere in quel lago di materia bollente e, quando a Sakura cade il coprifronte, questo viene risucchiato e distrutto dalla melma come se fosse fatto di burro! Kakashi si convince quindi che quello non è mai stato un Genjutsu di Kaguya anche se, più che per la tecnica del nemico in se, il "Copia-Ninja" sembra interessato a quanto appena compiuto da Sasuke che, non si sa come, è riuscito a usare la Tecnica del Richiamo da un'altra dimensione!

Mentre Naruto si complimenta con Kakashi, Sasuke chiama l'amico dicendogli di guardare avanti a se. Naruto si volta e, guardando Kaguya insieme a Sasuke, riceve dall'Uchiha un avvertimento che questo dichiara di voler ripetere solo una volta: se uno di loro due muore, il mondo cesserà di esistere per sempre. Sasuke dice a Naruto che i poteri dello Yin e dello Yang dei Sei Sentieri sono le uniche abilità che possono sigillare Kaguya e, qualsiasi cosa succederà da qui in poi, nessuno dei due può permettersi di farsi ammazzare. L'Uchiha vuole far capire a Naruto che la priorità è sigillare Kaguya una volta per tutte, a costo di dover sacrificare la vita di Kakashi e Sakura che, seppur amici dei due shinobi, al momento possono fare ben poco per contrastare un nemico del genere. Naruto ha capito quello che Sasuke sta cercando di dirgli, ma il ragazzo ricorda all'amico che in momenti del genere il suo corpo si "muove da solo" e, per rimarcare il concetto, il ragazzo ricorda all'Uchiha una delle loro prime battaglie da Genin, quando Sasuke intervenne di persona per salvare la vita di Naruto. Sicuro che il messaggio sia arrivato alle orecchie di Sasuke forte e chiaro, Naruto fa commuovere Sakura che, avendo sentito tutto sin dall'inizio, sembrava un po' amareggiata dal comportamento decisamente cinico e pragmatico dell'Uchiha. Ma proprio mentre Sakura ringrazia Naruto dal profondo del suo cuore, il rotolo che teneva sospesi la ragazza e Kakashi si spezza, facendo così cadere lo shinobi e la kunoichi nel vuoto!

Naruto se ne accorge e, usando una delle sue code di chakra, il ragazzo riesce a prendere gli amici prima che questi possano cadere nel materiale bollente che ha sciolto il coprifronte di Sakura. Notato il momento di distrazione del ragazzo, Kaguya usa il suo Byakugan per individuare i punti vitali dell'aquila evocata da Sasuke che, pur usando parte del Susanoo per parare gli aghi lanciati dal nemico, non riesce qui a proteggere le ali dell'evocazione. Bloccati gli arti che servono all'aquila per volare, Naruto e Sasuke cadono a loro volta nel vuoto e, quando l'Uchiha decide di usare il suo Susanoo per evitare di finire come un ghiacciolo al sole. Ma Kaguya usa ancora degli aghi per bloccare uno dei punti vitali del ragazzo che, colpito al braccio, sembra impossibilitato dall'evocare il suo Susanoo!

Mentre per Naruto e gli altri le cose si mettono male, la presunta morte di Madara ha come effetto quello di liberare Hashirama dalle barre nere che lo imprigionavano. Il Primo Hokage intuisce subito che c'è qualcosa sotto e, proprio come stanno facendo suo fratello Tobirama e Sarutobi, Hashirama si dirige immediatamente verso il luogo dove ha sentito sparire il chakra di Madara e dove si è accumulata una nuova forza decisamente potente e misteriosa. Anche Minato nota che le tecniche di Madara sono sparite e, nonostante il padre di Naruto non abbia più le braccia, questo vuole comunque recarsi da suo figlio il prima possibile...

Naruto è riuscito ad usare per tempo una seconda coda per agguantare Sasuke che, nonostante avesse parzialmente evocato il Susanoo, sarebbe sicuramente morto nel lago di materiale bollente evocato da Kaguya. Kakashi nota che Naruto sembra qui fluttuare in aria e, proprio come aveva fatto Madara quando era riuscito ad acquisire i poteri dell'Eremita dei Sei Sentieri, il "Copia-Ninja" suppone che sia proprio quel tipo di chakra ad aver donato al ragazzo questa peculiarità. Naruto, ringalluzzito da questa nuova abilità, crea due copie di se che andranno a proteggere Sakura e Kakashi e, sotto l'occhio vigile di Kaguya (che ricollega subito il potere del ragazzo a quello di suo figlio Hagoromo), lo shinobi riesce qui riportare in piedi Sasuke che, liberatosi dell'ago del nemico, è pronto a dar battaglia. Arrabbiata, Kaguya urla ai ragazzi che ogni singola goccia di chakra le appartiene e, usando una tecnica decisamente potente, questa dice a gran voce che il chakra deve nuovamente riunirsi in una singola entità! L'attacco di Kaguya viene parzialmente contrastato da Naruto che, pur tenendo testa per un po' all'incredibile potere del nemico, non può far altro che abbandonare le difese prima di venire travolto dall'ondata di chakra che gli sta arrivando addosso. Ma l'obbiettivo di Naruto era quello di distrarre Kaguya che, impegnata ad attaccare il ragazzo, non ha visto che Sasuke le sta piombando dall'alto usando il suo Susanoo!

Ce la farà Sasuke a colpire Kaguya? E come si evolverà il combattimento?

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.