Rat Queens, previsto un adattamento a cartone animato dell'opera

I prodotti della Image Comics si prestano sempre bene ad adattamenti cinematografici, animati e televisivi e, anche stavolta, un fumetto della casa editrice americana sta per diventare "qualcos'altro"...

Rat-Queens-Cover-Illustration-Image-Comics

Pare infatti che la Weta Workshop’s Pukeko Pictures e Heavy Metal abbiano deciso di unire le forze per acquistare i diritti di sfruttamento del fumetto Rat Queens della Image Comics con la chiara intenzione di trasformarlo in una serie animata! La news proviene da Comics Alliance, che ha rilanciato l'articolo originale pubblicato su Variety dove, tra le altre cose, scopriamo alcune indiscrezioni in merito ai produttori di questo adattamento a cartoni animati di Rat Queens. Pare infatti che saranno Martin Baynton e Adam Fratto della Pukeko Pictures e Jeff Krelitz di Heavy Metal ad occupare il ruolo di produttori esecutivi dell'opera, con David Boxenbaum e Rob Prior che li aiuteranno in veste di co-produttori. Un team ben assortito di personalità interessanti: i ragazzi della Pukeko Pictures hanno lavorato a produzioni imponenti quali la trilogia cinematografica del Signore degli Anelli e de Lo Hobbit mentre, come sapete, Krelitz è il produttore cinematografico che ha acquistato i diritti di Heavy Metal Magazine rilanciando la produzione della compagnia verso nuovi lidi. Ma perché Krelitz, che sta già lavorando agli adattamenti animati di Chew e Peter Panzerfaust, ha deciso di acquistare i diritti di Rat Queens e di mettere subito in moto animatori e sceneggiatori?

Rat Queens: un fumetto troppo divertente per rimanere su carta!

Pubblicato dalla Image Comics da settembre del 2013, Rat Queens è un fumetto fantasy dotato di parecchio humor nero e situazioni al limite dell'eccesso dove, come andrò a spiegarvi, il tutto ruota attorno alle quattro protagoniste della storia: Hannah the Rockabilly elven mage, Violet the hipster dwarven fighter, Dee the atheist human cleric e Betty the hippy smidgen thief sono lo sgangherato gruppo di avventuriere protagoniste della storia che Kurtis J. Wiebe (autore) e Roc Upchurch (disegnatore) hanno studiato appositamente per loro. Ed è molto importante che concentriate la vostra attenzione su Hannah, Violet, Dee e Betty perché, più di tantissime altre produzioni fantasy, sono proprio loro le protagoniste assolute del fumetto che, come ho detto, ruota tutto attorno alle loro avventure e alle loro stramberie!

Questa impostazione molto classica della storia (che mi ha subito fatto pensare alla saga di libri della Dragonlance) va a contrastare con il modus operandi di Wiebe che, invece di inquadrare le quattro protagoniste in chiave epic/fantasy, le fa qui diventare delle macchiette irresistibili che affrontano le vicissitudini delle loro prime missioni esponendosi in maniera molto buffa e ironica. Non a caso, ognuna delle quattro eroine di Rat Queens ha un soprannome che le contraddistingue sia a livello caratteriale che "modaiolo"...abbiamo quindi un elfo femmina che veste alla moda Rockabilly e che pratica la magia, una guerriera nana che si definisce hipster e che ha tagliato la sua barba "prima che diventasse di moda", una chierica umana assolutamente atea ed agnostica (un controsenso, per ogni buon chierico che si rispetti) e una "smidgen" (parola inglese usata per "piccolo quantitativo", quindi probabilmente la razza in questione è una specie di gnomo) bravissima a borseggiare le persone e con una vena decisamente hippy!

Capite quindi che, con un gruppo così assortito, la storia di Rat Queens è decisamente fuori dalle righe nonostante, e vale la pena ripeterlo, l'impostazione generale del fumetto è decisamente improntata verso una narrazione di tipo fantasy/avventuriera. Spero davvero che Rat Queens arrivi in Italia e che il cartone possa essere pubblicato quanto prima!

via | Comics Alliance

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.