Naruto, spoiler capitolo 681

Capitolo/spiegone questo 681 di Naruto che, nelle intenzioni di Masashi Kishimoto, serve per far capire ai lettori alcune incongruenze che si sono venute a creare da qualche capitolo a questa parte...

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 680 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 681.

Riassunto e spoiler del capitolo 680 (link)

Spoiler capitolo 681

L'attacco a sorpresa di Sasuke non ha sortito alcun effetto su Kaguya che, respinto il ragazzo con una potente onda d'urto, lo manda dritto dritto nel marasma di chakra bollente che la donna ha creato. Naruto vede Sasuke precipitare, ma anch'egli è stato colpito dall'onda d'urto generata dall'impatto dell'Uchiha con la barriera di Kaguya, e quindi non riesce proprio a buttarsi addosso all'amico per salvarlo. Ma è Sasuke che, con una mossa a sorpresa, arriva praticamente alle spalle di Naruto, urtandolo e salvandosi la vita. Mentre il clone di Naruto recupera il corpo di Obito, scopriamo che Sasuke è in grado di usare una specie di tecnica simile al Trasferimento Istantaneo di Minato, che il ragazzo ha usato per arrivare addosso all'amico. Sasuke dice che il Saggio delle Sei Vie gli ha donato delle abilità magnifiche e, usando una piattaforma che il ragazzo ha creato ad hoc sul lago di chakra bollente, l'Uchiha dice a Naruto che devono usare i regali di Hagoromo per sigillare subito Kaguya...altrimenti questi saranno completamente inutili!

Ma i due non si accorgono di una cosa: Kaguya, usando una specie di varco spazio-dimensionale, riesce ad arrivare alle loro spalle senza che questi se ne accorgano e, dopo averli presi alla sprovvista, la donna accarezza dolcemente il viso dei due shinobi! Naruto e Sasuke non riescono a muoversi e, immobilizzati dal nemico, questi assistono a una scena abbastanza strana...si perché, dopo averli accarezzati, Kaguya inizia immediatamente a piangere! Naruto si accorge che Kaguya sta risucchiando il loro chakra e, mentre il nemico piange, lo Zetsu Nero si materializza sul corpo dei due shinobi dicendo che la donna sta piangendo perché rivede in loro due i suoi stessi figli. Lo Zetsu Nero rivela quindi che Kaguya è stata sigillata dentro di se e, raccontando di come la donna è dolce e gentile, svelando così parte di quello che è successo prima che il mondo degli shinobi diventasse quello che è adesso. Naruto dice che Hagoromo aveva sigillato lo Shinju dentro di se e con quello il potere di Kaguya, ma lo Zetsu Nero risponde dicendo che hanno frainteso quello che è successo. Sasuke vuole sapere dallo Zetsu Nero "chi diavolo è" in realtà e questo, senza troppi problemi, rivela di essere il figlio di Kaguya e che lui ha fatto molto per far si che sua madre potesse tornare in vita...

Sasuke nota che l'umore e i modi dello Zetsu Nero sono cambiati e così, per farlo parlare, l'Uchiha chiede al nemico lumi su quanto appena rivelato. Lo Zetsu Nero sembra molto loquace e così, abbastanza rilassato, questo dichiara qualcosa di davvero allucinante: gli shinobi sono nati con l'unico intento di far resuscitare Kaguya e lui, nella storia dei ninja e delle loro imprese, è sempre stato presente in qualità di osservatore e manipolatore degli eventi! Naruto non riesce a credere alle sue orecchie, ma lo Zetsu Nero sa che i due hanno incontrato Hagoromo (il nemico sa bene che il figlio di Kaguya ha la capacità di poter fare una cosa del genere) e che il Saggio delle Sei Vie ha donato loro il potere di sigillare nuovamente Kaguya. Naruto sembra non capire cosa lo Zetsu Nero gli sta dicendo e, un po' arrabbiato, lo shinobi chiede al nemico se Hagoromo ha sigillato Kaguya o solo lo Shinju. Incuriosito da come i ragazzi che si stanno battendo per il genere umano non sappiano nulla di quello che è successo, lo Zetsu Nero si offre di rivelare loro la verità mentre procede a risucchiargli tutto il chakra che hanno in corpo, rendendoli così partecipi di quello che è successo prima che loro nascessero. Parte così la narrazione di quello che ha fatto Hagoromo e di come si sono svolti i fatti...

Lo Zetsu Nero, che fino a questo momento si è rivolto a se stesso parlando al plurale, dice che Kaguya è stata sigillata dentro i suoi stessi figli...da loro stessi! Il sigillo era molto potente, tanto che questa tecnica era riuscita a far diventare lo Shinju il nucleo del Chibaki Tensei che, a causa di ciò, s'era trasformato nella Luna. Ed è nel momento stesso in cui Kaguya stava per essere sigillata che sono nati "loro" che, come unico scopo, hanno sempre avuto quello di far resuscitare il "Demone Coniglio". Qui le cose iniziano a diventare un po' confuse, quindi lo Zetsu Nero si offre di far vedere a Sasuke e Naruto come si sono svolti i fatti materializzando davanti a loro alcune immagini. A quanto pare, il corpo dello Shinju non è stato forgiato dall'Albero Sacro originale: pare infatti che la manifestazione fisica dello Shinju (il Juubi) sia stato generato anche da Kaguya che, erroneamente scambiata come un emazione dell'Albero Sacro che voleva recuperare il frutto del chakra per se, era in realtà intenzionata a recuperare il chakra per donarlo ai suoi figli naturali. Hagoromo non è a conoscenza di tutto ciò, come non sa che lo Zetsu Nero ha cercato per tanto tempo di riportare in vita sua madre. Dopo che Hagoromo creò quella che lo Zetsu Nero chiama un'assurda religione (il Ninshuu), lo Zetsu Nero raccolse i frutti della guerra tra Indra e Ashura, con la speranza di poter resuscitare Kaguya sfruttando il rancore che il primo nutriva nei confronti del secondo. Successivamente, dopo la morte di Indra e con la nascita del clan degli Uchiha, lo Zetsu Nero iniziò a prendere in seria considerazione l'idea di intervenire direttamente per modificare gli eventi, tanto da spingersi a correggere e rimaneggiare personalmente la stele che il Saggio delle Sei Vie aveva scritto quand'era ancora in vita e che il clan di Sasuke custodiva così gelosamente. Sasuke non riesce a credere alle sue orecchie, ma a quanto pare è stato proprio lo Zetsu Nero a modificare la stele aggiungendo che lo Tsukuyomi Infinito sarebbe stato la salvezza degli Uchiha, riuscendo così a seminare l'odio tra i clan. Da quel momento in poi, lo Zetsu Nero si avvicinò sempre di più ai due clan in lotta (gli Uchiha e i Senju), cercando invano di trovare qualcuno che riuscisse a risvegliare il Rinnegan. Tutto questo fino a quando non nacquero Madara e Hashirama...

Scopriamo qui che lo Zetsu Nero è intervenuto personalmente nello scontro tra Madara e Hashirama, evitando che il primo morisse e facendo si che questo riuscisse a carpire i segreti del Mangekyou Sharingan...peccato che Madara s'è rivelato molto più furbo di quanto lo Zetsu Nero potesse immaginare e, oltre ad aver previsto come fare ad evitare la sua morte (imparando Izanagi e ingannando la realtà, pagandone il prezzo con la cecità), questo era riuscito a strappare un pezzo della carne di Hashirama impiantandosi le cellule dell'avversario in una delle sue ferite. Quello fu il primo passo verso il risveglio del Rinnegan, cosa che Madara riuscì ad ottenere insieme all'evocazione del Gedou Mazou, che permise allo shinobi di rimanere in vita per molto tempo. Nacquero così anche gli Zetsu Bianchi, ed è in quel momento che lo Zetsu Nero riuscì ad uscire dalla Statua del Demone Eretico. Sfruttando come scusa quella di essere nato da Madara, lo Zetsu Nero continuò a manipolare gli Uchiha (Sasuke compreso) in modo da far si che questi potessero portare a compimento il piano finale: il risveglio di Kaguya, cosa che lo Zetsu Nero è riuscito a fare solo grazie allo Tsukuyomi Infinito e all'incredibile ammontare di chakra che il Mondo Arboreo è riuscito a produrre grazie alla forza di ogni singolo individuo sulla Terra!

Parla qui Kaguya che, piangendo, dice a Sasuke e Naruto che li odia e che Hagoromo e Hamura appartengono entrambi a lei e lo Zetsu Nero, annunciando che il suo ruolo è finito, decide di tornare dalla "madre". Ma Naruto, stanco di sentire le parole dello Zetsu Nero, lo respinge dicendo che lui non è stato la storia degli shinobi e, rivolgendosi a Kaguya, dice alla donna che una madre è felice quando i figli guadagnano la propria indipendenza con le loro forze! Mentre Naruto libera Sasuke dalla presa di Kaguya e dello Zetsu Nero, quest'ultimo ritorna nelle maniche del lungo vestito del nemico, dicendo che loro non possono ribellarsi a quella è l'unica vera "madre" di tutti gli shinobi...

Sasuke è convinto che questo è il momento giusto per creare un'apertura necessaria a far si che si possa provare a sigillare Kaguya, e Naruto accetta ben volentieri il piano dell'amico. Ce la faranno i due ad usare il jutsu che Hagoromo gli ha insegnato?

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.