L'attacco dei giganti - live action, aperto il casting per trovare i Giganti

Avete presente il film live-action tratto dallo shonen horror L'attacco dei giganti di Hajime Isayama? Ebbene, pare che sia stato aperto il casting per trovare i Giganti. Chi si candida?

Vi ricordate che in Giappone da un po' di tempo stanno lavorando al film in live-action di L'attacco dei giganti o Attack on Titan o Shingeki no Kyojin? Ebbene, pare che il casting abbia fatto un ulteriore passo avanti: adesso cercano attori e comparse per interpretare niente meno che il ruolo dei Giganti. Beh, diciamo che i fortunelli non avranno molte battute da dover imparare a memoria, solo che il casting ricerca persone con una fisicità ben precisa: dovranno essere uomini di media altezza e corporatura. Pare che molte persone abbiano già risposto con grande entusiasmo a questo casting, tutti vogliono interpretare un Gigante mangia uomini, anche se qualcuno è piuttosto titubante: i Giganti dello shonen di Hajime Isayama sono nudi, anche gli attori dovranno esserlo? Ne dubito fortemente, probabilmente verranno creati dei costumi di scena simili a quelli di Mystica nei film dedicati agli X-Men.

Se siete interessati e vi trovate dalle parti del Giappone, sappiate che i casting sono in pieno svolgimento e che le riprese dovrebbero cominciare adesso e continuare almeno fino a fine luglio a Tokyo e nella regione settentrionale del Kanto. Ricordiamo che il film live-action di L'attacco dei giganti dovrebbe uscire nel corso del 2015 e nel film comparirà anche l'attore Haruma Miura.

Storia di L'attacco dei giganti


L'attacco dei giganti

L'Attacco dei Giganti nasce come uno shonen horror/sovrannaturale/fantasy dai toni maturi e tragici, scritto e disegnato da Hajime Isayama. In Giappone lo shonen viene pubblicato dal 2009 sulla rivista Bessatsu Shounen Magazine di Kodansha, mentre in Italia viene pubblicato da Planet Manga (se ve lo state chiedendo finalmente sono stati ristampati anche i tankobon numero otto e nove), mentre Kodansha Usa si occupa di pubblicarlo nei paesi di lingua inglese.

Hajime Isayama ha più volte dichiarato che lo shonen dovrebbe finire con il 20esimo tankobon, ma pare che il mangaka abbia deciso di cambiare il finale previsto, in che modo non è dato saperlo. Esistono anche delle serie collaterali: Shingeki no Kyojin - Before the Fall (side story), Shingeki no Kyojin Gaiden - Kuinaki Sentaku (spin off) e Shingeki! Kyojin Chuugakkou (spin off).

La trama di L'attacco dei giganti di Hajime Isayama è ambientata in un mondo in cui l'umanità è arrivata sull'orlo dell'estinzione a causa dell'attacco di alcuni misteriosi e crudeli giganti mangia-uomini venuti da non si sa dove, di tutte le dimensioni, estremamente feroci. Un piccolo gruppetto di umani superstiti riesce a sopravvivere alla prima ondata di giganti e si nasconde dietro le mura di una città (in realtà sono più mura che circondano l'abitato). Si passa al presente: sono passati 100 anni dalla prima agressione dei giganti, questi ultimi sembrano essere spariti nel nulla, la città e i superstiti pensano di essere al sicuro, anche se la carestia e la povertà dilagano.

All'improvviso però ritornano i giganti, gli uomini non riescono ancora una volta a fermarli e sono costretti a ripiegare nella cerchia di mura più interne. Il giovane Eren e la sorella adottiva Mikasa osservano increduli mentre la loro madre uccisa e divorata dai giganti:Eren, il suo miglior amico Armin e anche Mikasa decidono di entrare nella milizia cittadina per cercare di combattere i giganti. E finiscono per far parte del gruppo di Ricognitori guidato da Levi, il miglior combattente a disposizione dell'umanità, cinico, duro e con una passione a dir poco smodata per la pulizia. Ma non è finita qui: i Giganti nascondo delle verità insospettabili, che potrebbero cambiare il destino della razza umana.

Via | AnimeNewsNetwork

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.