Ultimate FF, sarà Stuart Moore a scrivere il numero #6

Quando vi ho informato della chiusura di Ultimate FF, scrissi che Joshua Hale Fialkov non era riuscito a scrivere il finale della testata perché impossibilitato da una malattia. Oggi scopriamo che sarà Stuart Moore a mettere la parola fine a Ultimate FF!

Ultimate-FF-Cover-#1-Marvel-Comics

Sarà quindi Stuart Moore, scrittore del romanzo dedicato a Civil War, che chiuderà il ciclo di storie che Joshua Hale Fialkov ha iniziato per Ultimate FF, testata che avrebbe dovuto rilanciare la Fondazione Futuro nell'universo Ultimate ma che si è rivelata un completo "buco nell'acqua". Come ho cercato di spiegare anche nel post precedente (che potete rileggere cliccando qui), la colpa della cancellazione di Ultimate FF non è sicuramente da attribuire a Fialkov, ma all'errata collocazione della testata e alle modalità di rilancio delle opere marveliane che, sempre pronte a ripartire dal numero #1, spesso non riescono a raggiungere il venduto necessario alla loro sopravvivenza. Ho cercato di indagare un po' sulla malattia di Fialkov, ma sembra che non sia nulla di preoccupante, anche perché l'autore sta cercando di chiudere tutti i lavori in sospeso per la Marvel in modo da concentrarsi solo su progetti creator-owned.

Fialkov/Moore, una staffetta dell'ultimo momento

La chiusura di Ultimate FF non è sicuramente un duro colpo per la carriera di Joshua Hale Fialkov e ne tantomeno una cosa che potrà fare del male alla Marvel, ma sono le modalità del lancio e la preventiva quanto improvvisa cancellazione della testata che mi hanno lasciato parecchi dubbi circa la metodologia che la casa editrice usa in questi casi. Pensateci bene: vale la pena pubblicare una testata (che si presume sia una serie regolare e non una miniserie) per poi cancellarla dopo soli sei numeri? La cosa non ha senso, come non hanno senso tutte quelle voci che circolano in merito all'intenzione, da parte della Marvel, di chiudere tutte le testate dedicate ai Fantastici Quattro per ripicca nei confronti della 20th Century Fox, che detiene ancora i diritti per lo sfruttamento cinematografico dei personaggi.

Ma c'è qualcosa che non mi torna anche nella staffetta tra Fialkov e Stuart Moore: anche se non so quali sono stati gli accordi che Fialkov ha preso con la Marvel, sarebbe stato naturale dare all'autore la possibilità di chiudere Ultimate FF con una storia dell'autore che ha lanciato la testata. Complice forse la misteriosa malattia che ha colpito Fialkov, la Marvel non ha voluto aspettare che l'autore si riprendesse e, con la fretta di chi deve chiudere qualcosa di indesiderato, la casa editrice ha affidato subito a Moore il numero #6 di Ultimate FF. Lungi da me criticare le scelte della Marvel (anche perché Moore è un bravissimo autore), ma un po' di rispetto per Fialkov sarebbe stato quantomai apprezzato.

Ripeto, non quali sono i termini del contratto tra Fialkov e la Marvel, ma io avrei aspettato che l'autore si riprendesse per far si che questo mettesse la parola fine ad Ultimate FF...un atto dovuto, insomma. Ma evidentemente le cose non stanno così e, se Fialkov non si è ancora lamentato, vuol dire che questa situazione va bene anche a lui.

via | Bleeding Cool

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.