World Trigger, l'anime uscirà a Ottobre 2014

E’ stata da poco rivelata la data in cui sarà trasmessa la serie anime “World Trigger”.

E’ attraverso le pagine dell’edizione di Luglio della rivista Shueisha Comic News che scopriamo che l’adattamento anime ispirato al fumetto “World Trigger” sarà trasmesso in Giappone a partire dal mese di Ottobre 2014. L’annuncio in merito a un adattamento anime ispirato al fumetto era stato lanciato nelle scorse settimane dalla Shueisha e dalla Viz Media, ma per il momento non sono stati ancora riportati dettagli in merito allo staff ed al cast di doppiatori che prenderanno parte alla realizzazione di questo nuovo progetto.

La serie di fantascienza e di azione “World Trigger" è stata pubblicata da Daisuke Ashihara a partire dallo scorso anno, sulle pagine della rivista "Weekly Shonen Jump" di casa Shueisha, ed ha riscosso davvero un buon successo. Ecco qual è la trama della serie!

World Trigger, la trama della serie

World Trigger anime

Il fumetto di Daisuke Ashihara è ambientato in un mondo in cui gli alieni invadono la Terra, distruggendo tutto ciò che si trovano di fronte. La sola possibilità di salvarsi che ha la popolazione risiede in un misterioso gruppo di guerrieri, membri della Defense Agency Border (BDA). I guerrieri in questione hanno infatti messo a punto una tecnologia in grado di competere contro l’invasione da parte dello spietato nemico. La serie a fumetti inizia quattro anni dopo l'invasione aliena, e noi seguiremo le vicende vissute da due adolescenti, Osamu Mikumo membro della BDA, e Yuma Kuga.

Attualmente in Giappone sono stati pubblicati sei volumetti della serie. Detto questo, a noi non rimane a questo punto che attendere ulteriori informazioni e aggiornamenti in merito a questo progetto.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.