Daredevil serie TV, Elden Henson sarà Foggy Nelson

L'attenzione e la cura con cui la Marvel e Netflix stanno scegliendo gli attori che andranno ad interpretare la serie TV su Daredevil è davvero certosina, e oggi si impreziosisce di un altro importante elemento!

"Intelligence" - Season One

Con un annuncio dato su Marvel.com, i vertici della casa editrice ci informano che sarà l'attore americano Elden Henson ad interpretare Foggy Nelson, amico di vecchia data di Matt "Daredevil" Murdock e sicura spalla dell'eroe nel serial TV dedicato all'Uomo senza Paura. Affidata la presentazione dell'attore a Jeph Loeb (che, da Marvel’s Head of Television, avrà sicuramente visionato personalmente i vari casting arrivati alla casa editrice), l'autore descrive il ruolo che andrà ad interpretare Henson come uno dei più importanti della serie perché, proprio come la sua controparte cartacea, il Foggy Nelson di Daredevil avrà il non facile compito di fare da "cassa di risonanza" alle battaglie legali portate avanti da Matt Murdock. Amico prezioso dell'avvocato Matt Murdock e fido compare di mille avventure legali, Nelson è sicuramente una delle migliori spalle che la Marvel abbia mai concepito e, affidando il ruolo ad un attore navigato come Henson (che sarà Pollux nei prossimi due film dedicati all'ultimo libro della saga di The Hunger Games), sia la casa editrice che Netflix hanno dimostrato di tenere molto in considerazione il cofondatore dello Studio Legale Nelson & Murdock. E visto che ci siamo, tanto vale fare una bella biografia su Foggy Nelson e su cosa ha dovuto fare questo personaggio per l'amico Matt Murdock...

La dura vita di un avvocato a New York...

Il rapporto di amicizia tra Foggy Nelson e Matt Murdock dura sin dai tempi del collage dove i due, entrambi studenti di legge, iniziarono a frequentarsi. Paradossalmente, era Matt a difendere Foggy dai bulli che lo tormentavano e, grazie al supporto dell'amico, il timido Nelson riuscì a laurearsi in tutta tranquillità. E fu proprio durante il periodo alla Columbia Law School che Matt incontrò per la prima volta Elektra Natchios e Foggy, notata la pericolosità della donna, riuscì a convincere l'amico a lasciarla perdere e a non impelagarsi in una situazione sentimentale potenzialmente fatale! Come ho detto, grazie a Matt e al successivo trasferimento di entrambi alla prestigiosa Harvard Law School, i due riuscirono a laurearsi e insieme, tornati a New York, aprirono lo studio legale Nelson & Murdock. Ed è curioso come, invece di litigare per via dei problemi causati dai mafiosi o dai corrotti che entrambi affrontavano quotidianamente, i due litigarono per l'amore della segretaria Karen Page, che diventerà successivamente la fidanzata di Matt...

Di guai Foggy ne ha passati tanti: ha visto il suo amico cadere e rialzarsi dopo le terribili conseguenze del ciclo Devil: Rinascita (dove Frank Miller, simpatico come sempre, riuscì a far sprofondare Matt in uno stato pietoso), ha dovuto sopportare un po' di separazioni con diverse donne, ha visto cosa ha combinato Daredevil durante Shadowland...insomma, Foggy ne ha viste davvero di tutti i colori. Recentemente, dopo che Matt è stato indicato all'opinione pubblica come l'eroe di e vigilante di Hell's Kitchen, Foggy ha dovuto pagare lo scotto di avere un amico che è anche uno degli eroi più oscuri di New York. Anche in questa occasione, Foggy ha provato ad aiutare Matt cercando di convincere tutti che l'amico non è il vigilante Daredevil, ma le cose non sono andate per il verso giusto, anzi!

Spero davvero che Elden Henson si dimostri all'altezza del ruolo che andrà a ricoprire perché si, Devil è sicuramente il personaggio principale della storia, ma è Foggy la faccia pulita della coscienza di Matt Murdock!

via | Marvel.com

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.