Knights of Sidonia, l'anime ottiene una seconda stagione

Seconda stagione anime in arrivo per la serie “Knights of Sidonia”.

L’adattamento anime di “Knights of Sidonia” ottiene una seconda stagione. L’annuncio è stato lanciato al termine del dodicesimo episodio della prima stagione animata, trasmessa in Giappone sul canale MBS. Secondo le ultimissime indiscrezioni, pare che la seconda stagione animata sarà intitolata "Sidonia no Kishi: Dai-ky? Wakusei Seneki" (La Guerra del Nono Pianeta), e nel corso di un evento che si terrà il 23 Novembre, saranno trasmessi in anteprima i primi due episodi di questa nuova stagione.

Come di certo i fan della serie ben sapranno, “Knights of Sidonia” nasce come un fumetto, scritto e disegnato da Tsutomu Nihei, e pubblicato in Giappone a partire dal 2009. Nel 2014 il fumetto è stato poi adattato in una versione animata, ad opera di Kobun Shizuno.

Ma detto ciò, per chi non la conoscesse, ecco qual è la trama di questa fortunata serie!

Knights of Sidonia, la trama della serie

Knights of Sidonia

La serie "Knights of Sidonia" è ambientata in un universo in cui il sistema solare non esiste più, poiché è stato distrutto da dei giganteschi alieni mutaforma chiamati Gauna. La razza umana è costretta a fuggire dalla Terra, ed ora deve vagare nello spazio, a bordo della Sidonia, per mettersi alla ricerca di nuovi pianeti da colonizzare. Protagonista della serie è Tanigaze Nagate, il quale viene forzatamente arruolato nel team dei Knights of Cydonia, un gruppo di piloti di caccia da combattimento spaziali chiamati Guardians.

Per il momento non conosciamo altri dettagli in merito alla nuova stagione di “Knights of Sidonia” in arrivo, per cui non ci resta che attendere le ultime novità in cantiere.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN
Foto | adala-news.fr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.