Naruto, spoiler capitolo 683

Capitolo abbastanza importante questo 683 di Naruto dove, in un tripudio di colpi di scena, Masashi Kishimoto reinserisce un personaggio molto importante per lo svolgimento di questa saga...

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 682 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 683.

Riassunto e spoiler del capitolo 682 (link)

Spoiler capitolo 683

Sasuke è stato spedito da Kaguya in un'altra dimensione e, separati i due shinobi, ora il nemico può provare a neutralizzare i ragazzi senza la tegola del sigillo che questi le avrebbero potuto imporre con facilità. Vani sono i tentativi di Naruto di provare a tenere aperto il portale creato da Kaguya e lo Zetsu Nero, ben nascosto nelle maniche del vestito della "madre", si dichiara soddisfatto di come stanno andando le cose: ora che Naruto e Sasuke sono separati, la "madre" potrà assorbire il chakra con molta più tranquillità, senza doversi preoccupare del sigillo con cui i ragazzi avrebbero potuto imprigionare Kaguya. Usando la tecnica spazio/temporale, Kaguya prova ad afferrare anche Naruto che, per fortuna, riesce ad evitare la rapida esecuzione della tecnica nemica. Notato che Naruto è parecchio agile, Kaguya prova quindi a rintanarsi nella sua dimensione parallela e da lì, usando le sue abilità, il nemico riesce ad intrappolare il ragazzo usando gli elementi del territorio in cui i due stanno combattendo! Naruto è quindi in difficoltà anche perché, non sapendo dove colpire, lo shinobi si trova ora in balia di Kaguya!

Mentre il vero Naruto combatte contro Kaguya, il clone del ragazzo fa il punto della situazione insieme a Kakashi e Sakura che, insospettiti dal cambiamento dell'ambiente circostante, chiedono al clone se anche Naruto è stato portato qui. Il clone risponde di si, comunicando inoltre che l'unico chakra che non riesce a sentire è quello di Sasuke, trasportato chissà dove dalla terribile Kaguya. Mentre i tre parlano Obito, che era stato precedentemente curato dal clone di Naruto, si risveglia dal suo stato di morte apparente. Intontito, Obito pensava d'esser morto dopo che lo Zetsu Nero aveva abbandonato il suo corpo, ma il clone di Naruto gli rivela d'esser stato lui a guarirlo prima che succedesse l'inevitabile. Obito chiede quindi se Madara è stato sconfitto e Kakashi, rispondendo che in un certo senso Madara è stato effettivamente battuto, rivela qui all'Uchiha che le cose sono un po' cambiate...ma in peggio! Il clone di Naruto si offre di spiegare ad Obito tutto quello che è accaduto dalla sua morte/semi-morte ad ora e l'Uchiha, pragmatico come sempre, risponde dicendo che potrà spiegarli tutto quanto durante il tragitto che li porterà a fronteggiare il nuovo nemico. Il clone di Naruto aggiorna quindi i ragazzi dicendo che ormai il chakra di Sasuke è scomparso e che il suo vero corpo si sta contorcendo quindi, a questo punto, conviene andare a vedere cosa sta succedendo sul campo di battaglia. Sakura, pur sentendosi inutile, dice che vorrebbe evitare di sentire notizie spiacevoli, e che farà di tutto per aiutare i suoi compagni. Kakashi rincara la dose dicendo che, se non sconfiggeranno Kaguya, sarà la fine per il mondo intero e quindi, arrivati a questo punto, vale la pena tentare il tutto per tutto. E rivolgendosi al clone di Naruto, Kakashi dice che devono essere pronti a tutto...anche a morire!

Scoperto il luogo dove Kaguya si è risvegliata, gli Hokage resuscitati aspettano che Minato si unisca a loro, in modo da poter fare il punto della situazione. Ma quando Minato arriva nel luogo del risveglio di Kaguya, Hashirama lo aspetta con una brutta notizia: Madara sembra sconfitto, ma di lui sono rimaste solo le gambe...perché? Minato ha una brutta sensazione mentre Tobirama, guardando verso la Luna, nota che dall'astro celeste si diffonde ancora sulla Terra lo Tsukuyomi Infinito che, essendo i Kage delle entità resuscitate, non ha alcun effetto su di loro. Minato aggiunge un dato molto importante: il Quarto Hokage ha provato a liberare tutte le persone intrappolate dal Mondo Arboreo ma questi, oltre a non riprendere conoscenza, venivano successivamente rimessi in altri bozzoli da nuovi rami nati dalla pianta generata dalla tecnica. La stessa cosa è successa a Sarutobi e, visto che non sanno come sono andate le cose, Tobirama chiede agli altri se è necessario usare l'Edo Tensei su Madara per chiedere direttamente a lui cosa è successo nel frattempo. Hashirama dice che per farlo servirà un altro sacrificio e, ben conscio che non è il momento di fare i sentimentali, Tobirama sembra ammonire il fratello circa le modalità di questo ingrato compito. Ma mentre Hashirama si preparava all'utilizzo dell'Edo Tensei, il Saggio delle Sei Vie spunta dal corpo di Madara dicendo al successore di Ashura che è una persona "davvero gentile" e, sotto gli occhi increduli dei Kage, il creatore del Ninshuu rivela a tutti la sua vera identità!

Mentre Sasuke fa di tutto per cercare di tornare indietro, il gruppetto formato da Obito, Kakashi, Sakura e dal clone di Naruto arrivano sul campo di battaglia. Informato circa tutto quello che è accaduto, Obito ora sa che per sigillare Kaguya hanno bisogno del potere combinato di Naruto e Sasuke, cosa assolutamente necessaria per il completamento della tecnica. Arrivati sul campo di battaglia, i quattro scoprono che Kaguya sta usando l'ambiente circostante per intrappolare Naruto, rimanendo sempre ben nascosta dentro la sua dimensione spazio-temporale. Convinta d'esser riuscita a intrappolare il ragazzo, Kaguya esce quindi allo scoperto e, dopo aver visto come questa riesce a spostarsi tra lo spazio e il tempo, Obito riflette circa le modalità della tecnica usata dalla donna. Mentre il vero Naruto prova a rimanere fermo in modo da far si che Kaguya pensi d'averlo intrappolato, Obito dice al clone del ragazzo che non riesce a sentire Sasuke perché il nemico potrebbe averlo portato in un'altra dimensione. Obito ha dedotto questo semplicemente vedendo come Kaguya si sposta usando una cosa molto simile al suo Kamui e, quando Kakashi gli chiede se può provare ad entrarci proprio come fa con la sua abilità oculare, l'Uchiha risponde che potrebbe provare a sincronizzare il suo Kamui quando il nemico aprirà il prossimo varco spazio-temporale. Obito è sicuro di farcela, ma c'è un problema: visto che sta entrando in una dimensione sconosciuta, avrà bisogno di molto chakra sia per entrarvi che per rimanervi. Il clone di Naruto si offre dicendo che il suo chakra è abbastanza forte, ma Obito sa bene che il potere di un clone non è sufficiente. Interviene quindi Sakura che, avendo a disposizione il chakra del suo Hyakugou, chiede se questo può essere sufficiente all'uomo per effettuare la sua tecnica. Questo risponde dicendo che con l'Hyakugou ne avrebbe anche in abbondanza e, chiedendo anche al clone di Naruto di accompagnarlo, questo promette ai ragazzi che riporterà Sasuke da Naruto...costi quel che costi!

Obito sa bene che Sasuke potrebbe trovarsi proprio nella dimensione di Kaguya, ma entrando nel regno del nemico questi potranno sicuramente capire dove si trova il ragazzo e, una volta dentro, riportarlo indietro. Il clone di Naruto ringrazia quindi Obito per l'aiuto che gli sta offendo e questo, dicendo al ragazzo che non deve ringraziare uno come lui, risponde dicendo di concentrarsi solo ed esclusivamente sul nemico. Naruto ricorda ad Obito che lui non indossa più una maschera e l'Uchiha, affermando di essere un amico di Kakashi, un subordinato/allievo di Minato e un Uchiha come Sasuke, ricorda quanto detto da Naruto e Kakashi in merito alla figura dell'Hokage. E ben conscio che i suoi sogni di allora sono gli stessi che ha Naruto oggi, Obito chiede ai ragazzi di non perdonarlo per quello che ha fatto, ma di permettergli di fare qualcosa che desidera con tutto se stesso: morire per aiutare dei compagni.

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.