Higanjima: Saigo no 47 Himei, termina l'opera di K?ji Matsumoto

Higanjima: Saigo no 47 Himei termina l'opera horror a fine luglio.

Per gli amanti del genere horror, una buona notizia: l'opera Higanjima: Saigo no 47 Himei termina con la prossima uscita, il 28 luglio! L'annuncio è stato fatto dal magazine Young Magazine che ha pubblicato il volumetto numero 15 proprio lo scorso 4 luglio.

Higanjima: Saigo no 47 Himei è il sequel di Higanjima, seinen horror di genere fantasy/myster scritto da Kouji Matsumoto. Il cartaceo originale originale Higanjima ha iniziato la pubblicazione nel 2003, composto da un totale di 33 volumetti. Higanjima: Saigo no 47 Hiai, invece, è stato serializzato dal 2010.

Higanjima-Saigo-no-47-Hiai

Veniamo alla trama,

partendo dall'opera originale precedente: Akira Miyamoto ha un fratello maggiore di nome Atsushi. Dal momento in cui si ha notizia che il giovinetto è disperso, la famiglia entra in crisi. Gli affari di famiglia falliscono e il padre diventa un alcolizzato. Per coronare il tutto, i genitori continuano a fare paragoni tra Akira e Atsushi, naturalmente a sfavore del primo. Un giorno Akira trova una ragazza svenuta di fronte a casa sua: la giovinetta di nome Rei Aoyama viene soccorsa e si riprende. Mostra a Akira una card identificativa di Atsushi comunicandogli che è ancora vivo ma intrappolato sull'isola Higanjima, abitata da tremendi vampiri.

Akira si fa coraggio e decide di partire. Coinvolge tutti nella festa per il suo diploma e come vacanza sceglie di andare proprio sull'isola di Higanjima. Appena giunti, i ragazzi subiscono un attacco e vengono catturati. La lotta per la sopravvivenza inizia: una lunga battaglia umani/ vampiri avrà luogo sull'isola.

Il sequel, naturalmente, porta avanti la battaglia: chi resterà in vita?

Il cartaceo ha ispirato nel 2010 anche un live action diretto da Kim Tae-gyun, mentre la serie live in 10 episodi è stata diretta addirittura da Takashi Miike.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.