Mitsudomoe, il fumetto ottiene uno spin off

La serie a fumetti “Mitsudomoe” ottiene uno spin off. Ecco i primi dettagli in merito al nuovo fumetto.

E’ da poco cominciata la serializzazione di Hobo Sh?kan Mitsudomoe (Semi-Weekly Mitsudomoe), spin off del fumetto Mitsudomoe, ad opera della mangaka Norio Sakurai. La nuova serie viene pubblicata sul sito "Champion Tap!" della Akita Shoten, e narrerà le storie della serie Mitsudomoe che non sono state serializzate nel fumetto originale. Come i fan della serie ben sapranno, il fumetto “Mitsudomoe”, pubblicato sulle pagine del magazine"Weekly Sh?nen Championa" (di casa Akita Sh?ten) a partire dal 2006, ha già ispirato in passato la realizzazione di due serie animate, la prima trasmessa nel 2010, e la seconda, intitolata Mitsudomoe Z?ry?ch?!, trasmessa nel 2011.

Entrambe le serie sono state realizzate dallo studio Bridge, con la regia di Masahiko Ohta. Ma detto questo, per chi non la conoscesse, ecco qual è la trama della serie a fumetti originale, una serie a fumetti di genere comico che ha riscosso davvero un buon successo!

Mitsudomoe, la trama della serie

Mitsudomoe
Protagonista del fumetto ad opera di Norio Sakurai è Satoshi Yabe, ovvero un insegnante della scuola elementare che è stato appena assunto, e che è praticamente terrorizzato da tre sue studentesse, ovvero il trio Marui, formato dalla sadica Mitsuba, dalla superficiale e muscolosa Futaba, e dalla misteriosa Hitoha.

Soprannominato Yabe-cchi, il nostro nuovo insegnante si innamora immediatamente dell'infermiera della scuola, ma ben presto si renderà conto che per lui sono in serbo non poche sorprese, e comprenderà che nella sua nuova classe sono proprio le sorelle Marui a governare su tutto e tutti!

Per il momento è tutto, ma come sempre torneremo con nuovi aggiornamenti sull’argomento!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.