Le geniali nonnulle di Lewis Trondheim

Lewis Trondheim

Lewis Trondheim è al momento uno degli autori di fumetti francesi più conosciuti, sia per i suoi lavori come disegnatore che come sceneggiatore. Qui in Italia è arrivata solo parte della sua ingente bibliografia: fra le altre cose, ricordiamo i volumi della serie La fortezza e le strisce di Kaput e Zösky pubblicate su Linus.

Vale quindi la pena segnalare il suo blog a fumetti, così da permettere a qualche lettore delle nostre parti (per quanto però le strisce siano in francese) di approfondire la conoscenza di questo prolifico e originale autore.

Il blog fa parte del sito ufficiale di Trondheim (sul quale fra l’altro, in home page, è possibile curiosare fra gli schizzi del disegnatore) e si intitola Les petit riens, ovvero I piccoli niente. Il che, bene o male, potrebbe suonare come “le nonnulle”.

In queste sue “nonnulle”, Lewis Trondheim racconta la sua vita con tratto veloce e sguardo acuto, ironizzando sulle proprie nevrosi e sulle avventure e disavventure di tutti i giorni.

Una delle particolarità del blog sta nel fatto che, con il passare del tempo, le strisce cominciano a sbiadire, fino a diventare illeggibili. Così, a poco a poco le vecchie strisce scompaiono e non sono più a disposizione degli utenti. L’unico modo per averle sempre a portata di mano, dopo averne avuto un assaggio, diventa quindi acquistare i volumetti in cui le strip vengono raccolte.

Al momento, ne sono usciti due, La malédiction du parapluie e La syndrome du prisonnier, mentre un terzo è previsto per l’autunno di questo anno.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.