Naruto, spoiler capitolo 689

L'estate calda di Naruto ricomincia con il capitolo 689 dove, se tutto andrà secondo i piani, potrebbe esserci una vera e propria svolta nella battaglia raccontata da Masashi Kishimoto!

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 688 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 689.

Riassunto e spoiler del capitolo 688 (link)

Spoiler capitolo 689

I nostri sono ancora impegnati a battagliare contro Kaguya che, mutata dal chakra delle bestie codate che Naruto le ha scagliato contro, sembra qui una belva impazzita senza alcun freno! Kakashi, che sta familiarizzando con i poteri che Obito gli ha donato prima di ritornare nell'aldilà, prova qui a fondere il chakra che utilizza per aprire il portale dei Kamui con degli shuriken e, ben protetto dal suo nuovo Susanoo, il "Copia-Ninja" prova ad attaccare Kaguya con questa nuova tecnica. Colpito uno dei bracci/tentacoli di Kaguya con uno degli shuriken, Kakashi riesce a spedire una piccola porzione dell'arto nella dimensione del Kamui e la cosa, in vista di una strategia futura, può rivelarsi qui molto importante. Naruto e Sakura sono sorpresi da come Kakashi sia riuscito a fare qualcosa del genere dal nulla e il sensei, ripensando all'amico Obito, crede che l'abilità oculare che l'Uchiha gli ha donato è stata rinforzata anche grazie all'abilità del Saggio delle Sei Vie che il defunto compagno è riuscito ad utilizzare. Ma Sasuke, che come al solito è quello più concentrato sulla battaglia, nota nell'aria uno strano concentramento di chakra...

Tornata nella dimensione "dal chakra bollente", Kaguya evoca dal sottosuolo una quantità enorme di energia che, andando a fondersi con tutto il chakra delle bestie codate che la donna ha assorbito dall'attacco di Naruto, riesce a far si che le entità si distacchino da lei e che si venga qui a formare una nuova e potentissima Gudoudama! Il ruolo dello "spiegone" tocca qui allo Zetsu Nero che, sempre imprigionato nella manica del vestito che Naruto ha staccato a Kaguya nell'attacco precedente, rivela che quella a cui stanno assistendo i ragazzi è la creazione di una nuova dimensione da parte "della madre"! Il tutto è stato reso possibile anche grazie alla neonata dimensione che Kaguya ha creato per assorbire il chakra degli esseri viventi sotto l'effetto dello Tsukuyomi Infinito che, fino a questo momento, sono serviti come fonte di energia primaria per la creazione di questa enorme Godoudama.

Naruto capisce che quella Godoudama è la versione "extra-large" delle piccole sfere che gli stanno alle calcagna e Kakashi, notato la velocità con cui quell'ammasso di energia oscura sta crescendo, dice ai ragazzi qualcosa di molto importante: visto che la Godoudama si sta espandendo a una velocità abbastanza elevata c'è il rischio che, una volta arrivata al suo completamento, la sfera possa inglobare la dimensione in cui si trovano adesso, cancellandola. Sarebbe quindi la creazione di una dimensione totalmente diversa rispetto a questa e Kakashi, ben conscio dei limiti del Kamui, sa che riuscirebbero a sfuggire alla tecnica che Kaguya sta eseguendo...ma sarà praticamente impossibile tornare poi in questa dimensione! A questo punto, notato come le cose si mettono male, sia Naruto che Sasuke capiscono che l'unico modo per fermare la donna è quello di sigillarla adesso e Kakashi, ottenuta anche l'attenzione di Sakura, dice ai ragazzi quella che sembra essere l'ultima missione del Team 7! Naruto, Sasuke e Sakura sono tutti pronti a fare la loro parte e Kaguya, ricordando agli shinobi che lei è praticamente immortale, si rivolge a loro dicendo che sarebbe un vero peccato se uno di loro dovesse crepare nell'atto di sigillarla! Sfidandoli apertamente, Kaguya manda su tutte le furie Naruto che, fermato da Sasuke e dai suoi stessi cloni, non vede l'ora di mettere le mani addosso al nemico...

Parte qui il piano d'attacco congegnato da Kakashi: Naruto e Sasuke si muovono velocemente all'indirizzo di Kaguya che, come notato da Kakashi, si muove ora ad una velocità davvero impressionante. Ed è la stessa Kaguya che, grazie alla sua velocità, riesce a lanciare a Kakashi una delle sue spade letali, perforando tra l'altro la barriera creata dal Susanoo del "Copia-Ninja". Peccato che Kaguya e lo Zetsu Nero (che, osservando esaltato i movimenti fulminei della donna, rivela che questa non riusciva ad esprimere i suoi poteri al meglio solo perché concentrata ad assorbire il chakra degli umani caduti sotto l'effetto dello Tsukuyomi Infinito) non sappiano che Kakashi può rendersi intangibile grazie all'abilità ereditata dagli occhi di Obito e, caricato un Raikiri con il potere del Kamui, lo shinobi si lancia a gran velocità verso il nemico trapassandole la spalla destra! Grazie a questa nuova abilità, Kakashi riesce a tagliare il braccio che Kaguya era riuscita a farsi ricrescere grazie al chakra assorbito ed ora, ormai destabilizzata, la donna vede arrivare Naruto alla sua sinistra e Sasuke alla sua destra...

I ragazzi sono pronti a usare la tecnica che permetterà loro di sigillare Kaguya ma lo Zetsu Nero, notato che "la madre" è in difficoltà, prova ad aprire un piccolo varco spazio-temporale proprio davanti a Sasuke, in modo da lanciare una spada nel petto del ragazzo. Kaguya, avendolo alla sua sinistra, fa scivolare dalla sua mano una spada che colpisce Naruto proprio nello stesso punto in cui lo Zetsu Nero vorrebbe colpire Sasuke, ma questo si rivela essere l'ennesimo clone di Naruto! Distrutto il clone, la figura di Sasuke si rivela essere quella di Naruto e lo Zetsu Nero, convinto che quello è il corpo originale del ragazzo, riesce a far partire dalla manica in cui è nascosto una spada che il piccolo portale aperto affianco a Kaguya teletrasporterebbe dritta dritta verso il cuore dello shinobi. Ma Kakashi, che ha visto tutto, usa il suo Kamui per richiudere il piccolo varco spazio-temporale, impedendo così allo Zetsu Nero di fare del male a Naruto! Intanto, ben nascosto dietro i cloni che Naruto aveva lasciato indietro, Sasuke usa l'abilità del suo occhio per teletrasportarsi proprio nello stesso punto in cui il clone di Naruto si sta disintegrando, scambiandosi di posto con la replica generata dall'amico!

Kaguya capisce che si mette male e, mentre Sasuke e Naruto si avvicinano alla donna, questa pensa alle possibili opzioni che le sono rimaste. Escludendo la possibilità di teletrasportare tutti sulla dimensione del ghiaccio (Sasuke la scioglierebbe con facilità grazie all'Amaterasu), Kaguya prova quindi a volare più in alto per evitare che Naruto e Sasuke la tocchino ma Sakura, rimasta vigile per tutto il tempo, spunta proprio sulla testa del nemico colpendola con uno dei suoi potentissimi pugni! Kaguya è ormai in balia di Naruto e Sasuke che, grazie all'intervento di Sakura, possono finalmente completare la tecnica che permetterà loro di sigillare il nemico...ma ce la faranno?

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.