One Piece, spoiler capitolo 757

Eiichiro Oda ritorna alla carica...e questo capitolo 757 di One Piece è qui a testimoniarlo! Grazie a un ottimo colpo di scena finale, Oda ci ha catapultato verso una nuova fase del manga che, da ora in poi, sarà sicuramente più esplosiva e piena di suspance!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 756 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 757.

Riassunto e spoiler capitolo 756 (link)

Spoiler capitolo 757

La battaglia del Terzo Piano del Nuovo Altopiano Reale diventa sempre più cruenta: Gladius usa la sua abilità per lanciare delle palline esplosive all'indirizzo di Rufy e degli altri ma Bartolomeo, grazie alle sue barriere, riesce a respingere con facilità gli attacchi dell'agente. Sempre usando i poteri derivati dal Frutto del Diavolo Barri Barri, Bartolomeo crea una scala che arriva dritta dritta fino al quarto livello e, voltandosi per non guardare in faccia Rufy, il pirata dice al capitano dei Mugiwara di proseguire. Rufy ringrazia Bartolomeo (che è troppo emozionato per poter ricambiare la cortesia di "Cappello di Paglia") e, caricatosi Law sulle spalle, inizia la scalata verso il livello quattro. Ma uno dei giocattoli di Sugar prova qui ad impedire a Rufy di passare e così, con un balzo felino, Kyros taglia la testa del soldato giocattolo dicendo ai pirati che sta andando avanti senza di loro. Rufy chiede a Kyros di aspettarlo e Cavendish, bloccato uno dei soldati giocattolo con la sua tecnica di spada, dice al pirata/rivale di non aspettarlo e di correre dritto dritto al quarto livello. Cavendish vuole qui vendicare la morte del suo adorato cavallo e, deciso come non mai ad avere la sua rivincita sui nemici, il pirata abbandona l'idea di uccidere Doflamingo lasciando a Law e Rufy questo compito. Interviene Gladios che, per evitare che i due pirati possano salire per le scale di Bartolomeo, lancia delle mini-bombe all'indirizzo di Rufy e Law. Bartolomeo, che non può più usare barriere (ha speso tutto quello che aveva per costruire la scala), si frappone tra le bombe di Gladius e i due pirati, riuscendo qui a salvare la situazione. Cavendish rimprovera Bartolomeo, ma quest'ultimo voleva essere d'aiuto a Rufy e, non avendo più barriere da creare, ha deciso di sacrificare il suo corpo per la causa del capitano dei Mugiwara! Seppur seccato, Cavendish decide di restare accanto a Bartolomeo fino a quando questo non potrà usare nuovamente le sue barriere...

I soldati giocattolo attaccano Cavendish e Bartolomeo che, se non fosse stato per l'intervento provvidenziale di Nico Robin, sarebbero stati schiacciati da questi orribili mostri. Nico Robin, rivolgendosi a Bartolomeo con l'appellativo di "Gallo-kun" (per via della sua vistosa pettinatura), dice al pirata che lei sa bene come si sente in questo momento: lei, come il resto della ciurma dei Mugiwara, ha sempre scommesso su Rufy anche a costo della sua stessa vita perché, a detta della donna, il suo capitano è una di quelle "carte vincenti" su cui puntare in ogni occasione! E così, dopo averci mostrato uno scorcio del combattimento tra Franky e Señor Pink (dove i due sembrano assumere pose "da uomini" per impressionare le donne che si trovano sul posto), Eiichiro Oda ritorna sul combattimento precedente dove Nico Robin, usando la sua abilità, evoca delle mani giganti che serviranno qui per intrappolare Gladius al terzo livello del Nuovo Altopiano Reale!

Ben diversa è la situazione di Sabo che, nel distretto di Acacia, sta ancora combattendo contro il terribile Ammiraglio Fujitora. Grazie all'abilità del frutto Foco Foco, Sabo riesce a tenere a debita distanza i Marines che, spaventati dalle fiamme, non riescono ad oltrepassare la linea immaginaria tracciata dal ribelle. Sabo riesce ancora a resistere all'avanzata dei Marines che, seppur capeggiati da Fujitora, non hanno ancora trovato il modo per raggiungere Rufy e gli altri. Gli sforzi profusi da Sabo sembrano aver stancato un po' il ragazzo e Fujitora, che ha capito sin da subito le intenzioni del rivoluzionario, prova qui a fare il finto tonto per confondere le idee al fratello di Rufy. Sabo sa bene che non sta parlando con uno stupido e così, provocato un po' l'avversario, il ragazzo si prepara a capire quali sono le vere intenzioni dell'Ammiraglio della Marina. Detto, fatto: dicendo che anche lui deve difendere il suo onore, Fujitora estrae la sua spada per effettuare un attacco che riesce a modificare la gravità...o meglio, a rendere la gravità attorno a lui "orizzontale"! Grazie al frutto Foco Foco, Sabo riesce ad evitare questo terribile attacco con estrema facilità, ma ora tra i due sembra essersi acceso uno scontro che potrebbe portare a conseguenze davvero devastanti, anche perché Fujitora ha deciso di mettere in gioco la sua stessa vita!

Intanto, a Campo dei Girasoli, Rebecca cerca di scappare dalle grinfie di Diamante che, divertito come non mai, insegue la ragazza all'interno della zona principale del quarto livello del Nuovo Altopiano Reale. Diamante ricorda a Rebecca che questa era una gladiatrice molto famosa e che i suoi incontri riuscivano sempre a fare "sold-out" ma ora, davanti a lui, questa si sta comportando come una ragazzina impaurita. Individuata Rebecca in mezzo ai tantissimi girasoli del campo, Diamante usa la sua lunghissima spada per provare ad attaccare la ragazza, riuscendo qui a ferirla ad una gamba. Rebecca sembra non voler combattere contro l'assassino di sua madre e, spaventata come non mai, la gladiatrice è ormai alla mercé di Diamante. Questo, decisamente troppo divertito dalla cosa, estrae dal fodero una pistola molto particolare...la pistola che ha ucciso la madre di Rebecca e che ora servirà per uccidere anche lei! Spaventata ed impaurita, Rebecca invoca a gran voce l'intervento di Soldato-san e così, dal nulla, Kyros balza davanti a sua figlia per difenderla dall'attacco dell'agente! Tagliato sul braccio Diamante con la sua spada, Kyros urla all'agente che non avrebbe mai permesso a questo di prendersi la vita di un altro membro della sua famiglia. Rebecca, che qui rivede suo padre nelle sembianze di umano, ricorda i tempi di quando lui era un giocattolo, piangendo a dirotto per l'emozione. Kyros si rivolge quindi a sua figlia e, scusandosi per aver sorvolato sul suo animo gentile ed aver imposto alla ragazza di imparare a combattere, il gladiatore promette a Rebecca che non toccherà mai più un arma in tutta la sua vita! Rebecca, tra le lacrime, risponde di "si" a suo padre che, interrogato da Diamante circa le sue vere intenzioni, risponde dicendo che è arrivato fino al quarto piano del Nuovo Altopiano Reale per regolare i conti con lui e con la feccia che ha distrutto Dressrosa!

Mentre Kyros parla con Diamante, Rufy e Law riescono ad arrivare al Campo dei Girasoli e, inseguiti da uno degli enormi soldati giocattolo di Sugar, questi chiedono subito a Rebecca di lanciargli la chiave delle manette del chirurgo pirata. Rufy allunga la sua mano verso Rebecca e questa, consegnata la chiave al pirata, assolve qui il suo compito. Aperte le manette, Law sistema il giocattolo soldato in un attimo e così, finalmente libero, il pirata può andare insieme a Rufy alla ricerca del nemico numero uno: Doflamingo! Kyros affida ai due il destino della battaglia finale anche perché, ora come ora, a lui interessa solamente sistemare Diamante e così, ricevuta la benedizione del gladiatore, i due pirati si accingono ad eseguire le volontà del padre di Rebecca!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.