Itsuka no Haru, Shigeyoshi Takagi lancia una nuova serie

E’ in arrivo una nuova serie dal titolo Itsuka no Haru (Some Day's Spring)!

Shigeyoshi Takagi sta per lanciare una nuova serie a fumetti, e l’annuncio è stato affidato alle pagine della rivista Bessatsu Hana to Yume (Betsuhana) magazine di casa Hakusensha, dove sono stati anche snocciolati i primissimi dettagli in merito a questo nuovo progetto. Secondo le prime indiscrezioni, il titolo del nuovo fumetto in uscita sarà "Itsuka no Haru" (ovvero Some Day's Spring – Alcuni giorni di Primavera), e la serie inizierà ufficialmente sul numero di Novembre della rivista, in uscita in Giappone il prossimo 26 Settembre 2014.

Per chi non la conoscesse, la mangaka Shigeyoshi Takagi è già autrice della fortunata serie shojo dal titolo "Flower in a Storm" (Hana ni Arashi), serie pubblicata a partire dal 2006 sulle pagine della rivista LaLa DX magazine di casa Hakusensha, e racchiusa in due volumetti.

Ma detto questo, ecco qual è la trama della nuova serie a fumetti in arrivo!

Itsuka no Haru, la trama della serie

Itsuka no Haru

Il nuovo fumetto ad opera della Takagi è descritto, sulle pagine della rivista Bessatsu Hana to Yume, come la storia di un ritorno al passato, ed in effetti la trama di preannuncia per il momento abbastanza interessante. Per l’esattezza, la protagonista di questa storia è la giovane Yui, una ragazza che frequenta il primo anno delle scuole superiori, e che ha un compagno di scuola di nome Daisuke, che a quanto sembra proverrebbe nientemeno che … dall’epoca Sh?wa in Giappone, ovvero nel periodo che va dal 1926 al 1989.

Per il momento è tutto, per cui – come sempre – non ci rimane a questo punto che attendere ulteriori dettagli e aggiornamenti in merito a questa nuova serie a fumetti in arrivo!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.